Home > Libri > Medicina > Storia della medicina > La rivoluzione dell'arte sanitaria nel primo novecento

novità

La rivoluzione dell'arte sanitaria nel primo novecento

I medici che si formarono all’Università Castrense di San Giorgio di Nogaro nella Grande Guerra

BALDO D.; SCAPINELLO R.

Copertina flessibile € 35,00  € 33,25

Acquista   Email alert   

DESCRIZIONE

Questo libro esce come terzo volume di un'opera fortemente perseguita dagli autori e dalla comunità sangiorgina finalizzata a conservare la memoria storica dell'istituzione di una Facoltà di medicina, l'Università Castrense, a San Giorgio di Nogaro, durante il Primo Conflitto Mondiale. Una cittadina che negli anni 1916-1917, per far fronte all'emergenza bellica, offrì non solo disponibilità di spazi per le aule e gli alloggi per studenti di medicina che provenivano da tutte le regioni italiane con il vincolo di leva, ma anche per aver ospitato (complessivamente) ben 14 ospedali da campo della lii Armata. L'Armata che per il numero delle sue divisioni era la più impegnata nel conflitto. Frutto di una lunga ricerca d'archivio e della fattiva collaborazione dei discendenti, questo tomo ripercorre la vita di quegli studenti che completarono gli studi a ridosso del fronte del Carso lsontino e che uscirono indenni dalla Grande Guerra. Personalità che si distinsero nel campo dell'Arte sanitaria del primo Novecento, ma anche testimonianze di percorsi di vita e di aspettative in un Paese nato "giovane" e messo precocemente di fronte alle prove terribili della Storia.


INFORMAZIONI SUGLI AUTORI

Daniela Baldo. Nasce a San Giorgio di Nogaro e si laurea all’Università degli Studi di Trieste in Pedagogia. Coniugata con Cesarino Scapinello, studioso di geologia, vive a San Giorgio di Nogaro dove per oltre quarant’anni ha insegnato nella Scuola Primaria. Ricercatrice e storica della Sanità Militare nella Grande Guerra ha curato la pubblicazione del libro Studenti al Fronte, Leg (GO), 2010 e Gli eroi dell’Università Castrense. Gli aspiranti medici caduti nella Grande Guerra, Cleup (PD) 2017. Scrive e collabora con la Croce Rossa Italiana, con la Società Italiana di Storia della Medicina, con la fondazione francese E. Chassing e P. Duval e con più Associazioni storico culturali del Friuli.
Roberto Scapinello. Figlio di Daniela Baldo, si è laureato in Ingegneria dei Materiali a Trieste e da oltre quindici anni si occupa di sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro nel settore industriale. Appassionato di storia della scienza e della tecnologia ha approfondito queste tematiche nel settore sanitario e nel campo ergonomico. Cura il sito www.eroiuniversitacastrense.info e collabora con l’Associazione culturale Ad Undecimum di San Giorgio di Nogaro.


INDICE DEI CAPITOLI

Prima parte - La storia dell’Università Castrense

Prima parte - Il diario del medico chirurgo Giuseppe Rotolo, tra la cronaca e la storia

Seconda parte - Antologia

inizio pagina