Home > Riviste > Italian Journal of Vascular and Endovascular Surgery > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 1999 September;6(3) > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 1999 September;6(3):205-13

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 1999 September;6(3):205-13

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Embolizzazione percutanea con spirali di tungsteno di uno pseudoaneurisma dell’arteria epatica

Falappa P., Ortenzi M. *, Boni S. *, Santini E. **

From the Institute of Radiology of Istituto Dermopatico dell’Immacolata, Roma * Institute of Radiology, Ospedale di Belcolle, Viterbo ** Institute of Vascular Surgery Ospedale di Acquapendente (Viterbo)


PDF


Gli Autori presentano un caso di embolizzazione transcatetere percutanea e follow-up di uno pseudoaneurisma dell’arteria epatica sviluppatosi in un uomo di 63 anni sottoposto ad intervento di gastroresezione per ulcera. La lesione, diagnosticata con esami TAC, eco color-Doppler ed angiografia, fu trattata mediante embolizzazione con spirali di tungsteno, ottenendo remissione della sintomatologia clinica e riduzione delle dimensioni della sacca aneurismatica. Il trattamento embolizzante con spirali consente di arrestare la soffusione emorragica e permette il recupero delle condizioni generali del paziente. Le spirali di tungsteno sono risultate facilmente posizionabili. L’embolizzazione transcatetere con spirali degli aneurismi dell’arteria epatica puo’ essere proposta come trattamento di prima scelta per la percentuale di successo elevata e per la bassa incidenza di complicazioni.

inizio pagina