Home > Riviste > Italian Journal of Vascular and Endovascular Surgery > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 1998 September;5(3) > Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 1998 September;5(3):141-9

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Share

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Giornale Italiano di Chirurgia Vascolare 1998 September;5(3):141-9

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

L’importanza dei fattori lipidici e non lipidici nell’aterogenesi della carotide extracranica

Ercolini L., Chiti E., Terreni A., Anichini M., Cesaretti S., Lepori M., Pratesi C.

From the Department of Vascular Surgery University of Florence INRCA Istituto di Analisi, Florence, Italy


PDF


Obiettivo. La valutazione dell’importanza dei fattori lipidici e di quelli non lipidici nella patogenesi della stenosi carotidea.
Metodi. Nel 1997 sono stati eseguiti 342 interventi di endoarterectomia carotidea e fra questi 48 casi consecutivi sono stati studiati e hanno costituito il primo gruppo di studio; il gruppo di controllo è stato di 40 casi. Sono stati dosati il colesterolo, i trigliceridi, le HDL, le LDL, le VLDL, la lipoproteina (a), l’omocisteina e gli anticorpi contro le LDL ossidate. È stata calcolata la media e la deviazione standard e l’analisi statistica eseguita con l’analisi della varianza e il p è stato considerato significativo se <0,005. Si tratta di uno studio caso/controllo prospettico, comparativo e randomizzato.
Risultati. Solo il colesterolo, 232,7 mg/dl vs 196,9 mg/dl (p=0,001) è risultato più alto nel gruppo dei controlli. Il tasso delle HDL è di 47,1 mg/dl nei controlli vs 38,1 mg/dl (p=0,002). La lipoproteina (a) nel primo gruppo ha raggiunto 46,6 mg/dl vs 36,2 mg/dl nei controlli (p=0,0004). L’omocisteina, nel primo gruppo è stata di 8,1 µM/L e 6,6 µM/L nel secondo (p=0,003). Gli anticorpi contro le LDL ossidate sono stati 188,4 mU/ml per i pazienti sottoposti ad intervento chirurgico e 150,1 mU/ml per i controlli (p=0,002).
Conclusioni. Gli Autori hanno trovato differenze statisticamente significative fra i fattori non lipidici nei 2 gruppi e differenze non significative fra i fattori lipidici classici. Altre esperienze sono necessarie per validare questi risultati considerando anche le ripercussioni su un trattamento non chirurgico della stenosi carotidea.

inizio pagina