Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Journal of Radiological Review 2020 November-December;7(6) > Journal of Radiological Review 2020 November-December;7(6):506-12

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

CASE REPORT   

Journal of Radiological Review 2020 November-December;7(6):506-12

DOI: 10.23736/S2723-9284.20.00056-X

Copyright © 2020 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Diagnosi di un PEComa del polmone mediante agobiopsia percutanea TC-guidata, assistita da un sistema di navigazione in realtà aumentata

Gennaro CASTIELLO 1 , Eliodoro FAIELLA 1, Carlo ALTOMARE 1, Giuseppina PACELLA 1, Flavio ANDRESCIANI 1, Silvia VALLESE 2, Carla RABITTI 2, Bruno BEOMONTE ZOBEL 1, Rosario F. GRASSO 1

1 Unit of Diagnostic Imaging and Interventional Radiology, Departmental Faculty of Medicine and Surgery, Campus Bio-Medico University, Rome, Italy; 2 Department of Pathology, Campus Bio-Medico University, Rome, Italy


PDF


Il PEComa del polmone, noto anche come tumore a cellule chiare o “sugar tumor”, è un’entità nosologica estremamente rara con circa 60 casi riportati in letteratura. Spesso mostra un comportamento benigno e per le sue aspecifiche caratteristiche di imaging necessita di una diagnosi differenziale con altri tipi di lesioni polmonari, sia primarie che secondarie. Presentiamo il caso di un uomo di 71 anni con una massa rotondeggiante nel lobo medio del polmone destro, scoperta dopo l’esecuzione di un radiogramma del torace. Il paziente è stato sottoposto ad un’ago-biopsia TC-guidata della lesione che ha portato alla diagnosi di PEComa polmonare sulla base dell’analisi istologica ed immunoistochimica. L’uso di un sistema di navigazione in realtà aumentata per eseguire la biopsia ha garantito un campione biologico ottimale con un basso rischio di complicanze; un sistema di localizzazione a infrarossi ha permesso di limitare le manovre di riposizionamento dell’ago, riducendo dunque il traumatismo sui tessuti toracici, la durata procedurale complessiva e l’esposizione a radiazioni ionizzanti. A causa delle sue tipiche caratteristiche di iper-vascolarizzazione, la diagnosi di questo tipo di tumore viene generalmente ottenuta analizzando il campione postoperatorio dopo resezione chirurgica, che rappresenta la principale strategia terapeutica. Solo in alcuni casi la diagnosi di PEComa del polmone è stata ottenuta mediante agobiopsia percutanea. Nel nostro caso, date le comorbilità del paziente, è stata necessaria una corretta diagnosi preoperatoria per guidare la più appropriata gestione clinica.


KEY WORDS: Tumori delle cellule epitelioidi perivascolari; Polmone; Agobiopsia; Tomografia computerizzata multidetettore; Anatomia patologica

inizio pagina