Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Journal of Radiological Review 2020 July-August;7(4) > Journal of Radiological Review 2020 July-August;7(4):275-8

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

SHORT COMMUNICATION   

Journal of Radiological Review 2020 July-August;7(4):275-8

DOI: 10.23736/S2723-9284.20.00031-6

Copyright © 2020 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Angio-tomografia computerizzata nei pazienti con stent esterno per graft venoso nel bypass coronarico

Michele BINI 1 , Simona VEGLIA 2, Domenica GARABELLO 2, Giorgio LIMERUTTI 2

1 Department of Radiology, San Luigi Gonzaga Hospital, Orbassano, Turin, Italy; 2 Institute of Radiology, Città della Salute e della Scienza, Turin, Italy


PDF


Nei pazienti sottoposti a bypass aorto-coronarico (CABG), l’uso della vena safena è necessario nell’80% dei casi di completa rivascolarizzazione chirurgica. Il problema del graft venoso è il tasso di “graft failure” nel corso del tempo se comparato con il graft arterioso (35-50% dei casi a 10 anni dal CABG). Recenti trials clinici hanno dimostrato che l’utilizzo dei VEST riduce significativamente l’iperplasia intimale intra-stent. Abbiamo utilizzato l’angio-TC (computed tomography angiography, CTA) per valutare la pervietà dei VEST in 4 pazienti a 3-6 mesi dall’intervento di CABG. Il grado di pervietà è stato classificato con questa scala: ≤50% di stenosi, ≥50% di stenosi, graft occluso; “graft failure” è stato considerato come ≥50% di stenosi, in rapporto al lume del bypass a monte del VEST. È stato descritto inoltre qualitativamente il run-off dei vasi a valle come buono, medio, povero. La qualità dell’esame è risultata ottimale per un giudizio diagnostico in tutti i casi. In tutti i pazienti i VEST sono risultati pervi: 3 pazienti avevano lume intra-stent normale e buon run-off a valle; 1 paziente aveva stenosi <50% sia prossimale che distale e run-off a valle povero. Nessuna revisione dei grafts è stata effettuata dopo CTA. Nei pazienti con VEST, la CTA è una metodica di imaging valida per giudicare con alta accuratezza diagnostica la loro pervietà durante il follow-up.


KEY WORDS: Angio-tomografia computerizzata; Bypass aorto-coronarico; Stent; Vena safena

inizio pagina