Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Journal of Radiological Review 2020 July-August;7(4) > Journal of Radiological Review 2020 July-August;7(4):275-8

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo
Share

 

SHORT COMMUNICATION   

Journal of Radiological Review 2020 July-August;7(4):275-8

DOI: 10.23736/S2723-9284.20.00031-6

Copyright © 2020 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Angio-tomografia computerizzata nei pazienti con stent esterno per graft venoso nel bypass coronarico

Michele BINI 1 , Simona VEGLIA 2, Domenica GARABELLO 2, Giorgio LIMERUTTI 2

1 Department of Radiology, San Luigi Gonzaga Hospital, Orbassano, Turin, Italy; 2 Institute of Radiology, Città della Salute e della Scienza, Turin, Italy


PDF


Nei pazienti sottoposti a bypass aorto-coronarico (CABG), l’uso della vena safena è necessario nell’80% dei casi di completa rivascolarizzazione chirurgica. Il problema del graft venoso è il tasso di “graft failure” nel corso del tempo se comparato con il graft arterioso (35-50% dei casi a 10 anni dal CABG). Recenti trials clinici hanno dimostrato che l’utilizzo dei VEST riduce significativamente l’iperplasia intimale intra-stent. Abbiamo utilizzato l’angio-TC (computed tomography angiography, CTA) per valutare la pervietà dei VEST in 4 pazienti a 3-6 mesi dall’intervento di CABG. Il grado di pervietà è stato classificato con questa scala: ≤50% di stenosi, ≥50% di stenosi, graft occluso; “graft failure” è stato considerato come ≥50% di stenosi, in rapporto al lume del bypass a monte del VEST. È stato descritto inoltre qualitativamente il run-off dei vasi a valle come buono, medio, povero. La qualità dell’esame è risultata ottimale per un giudizio diagnostico in tutti i casi. In tutti i pazienti i VEST sono risultati pervi: 3 pazienti avevano lume intra-stent normale e buon run-off a valle; 1 paziente aveva stenosi <50% sia prossimale che distale e run-off a valle povero. Nessuna revisione dei grafts è stata effettuata dopo CTA. Nei pazienti con VEST, la CTA è una metodica di imaging valida per giudicare con alta accuratezza diagnostica la loro pervietà durante il follow-up.


KEY WORDS: Angio-tomografia computerizzata; Bypass aorto-coronarico; Stent; Vena safena

inizio pagina