Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Journal of Radiological Review 2020 May-June;7(3) > Journal of Radiological Review 2020 May-June;7(3):208-15

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

CASE REPORT   

Journal of Radiological Review 2020 May-June;7(3):208-15

DOI: 10.23736/S2723-9284.20.00019-2

Copyright © 2020 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Diverticolite digiunale perforata: una causa rara di addome acuto

Matteo MORENA , Paola BRIGNONE

Unit of Radiology, Mons. Giovanni Galliano Hospital, ASL Alessandria, Acqui Terme, Alessandria, Italy


PDF


La diverticolosi multipla del digiuno rappresenta un’entità molto rara. La malattia è spesso asintomatica e deve essere presa in considerazione nei casi inspiegabili di malassorbimento, anemia, dolore e disagio addominale. I diverticoli digiunali assumono una rilevanza clinica quando si verificano complicanze quali diverticolite, perforazione, emorragia ed occlusione intestinale. La rarità di questa condizione rende difficoltosa la diagnosi differenziale. Riportiamo due casi clinici verificatesi negli ultimi tre anni, di diverticolite digiunale con un quadro di peritonite localizzata causata dalla perforazione di un diverticolo digiunale in presenza di diverticolosi multipla del digiuno, uno dei quali complicato anche da occlusione intestinale dovuta a migrazione di un enterolita da un diverticolo. La radiografia diretta dell’addome e l’ecografia non sono stati sufficienti per giungere ad una diagnosi corretta. La tomografia computerizzata (TC) ha aiutato a localizzare il processo infiammatorio nel digiuno e ad identificare il diverticolo infiammato. Le caratteristiche TC di questa complicanza di questa non comune patologia vengono descritte.


KEY WORDS: Malattia digiunale; Tomografia computerizzata; Diverticolosi dell’intestino tenue; Diverticolite; Addome acuto; Occlusione intestinale

inizio pagina