Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Journal of Radiological Review 2020 May-June;7(3) > Journal of Radiological Review 2020 May-June;7(3):196-207

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

REVIEW   Freefree

Journal of Radiological Review 2020 May-June;7(3):196-207

DOI: 10.23736/S2723-9284.20.00022-4

Copyright © 2020 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

COVID-19: review della letteratura ed esperienza dell’INMI Spallanzani dopo due mesi di epidemia

Elisa PIANURA, Federica DI STEFANO, Massimo CRISTOFARO, Ada PETRONE, Fabrizio ALBARELLO, Nicoletta FUSCO, Paolo CAMPIONI, Vincenzo SCHININÀ

Lazzaro Spallanzani National Institute of Infectious Diseases, Rome, Italy


PDF


La malattia COVID-19 si presenta spesso come una sindrome respiratoria acuta con una semeiotica radiologica molto varia ed ancora aspecifica. I segni radiologici caratteristici cominciano ad essere conosciuti e codificati e comprendono le opacità a vetro smerigliato nella fase iniziale della malattia, che si complicano con l’ispessimento dei setti interlobari e interlobulari con aspetti di “crazy paving”, con la comparsa di aree di consolidamento parenchimale fino a stati di conclamata sindrome da distress respiratorio acuto. Scopo del lavoro è la revisione della letteratura internazionale e l’analisi dei primi 70 pazienti studiati presso l’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.


KEY WORDS: Coronavirus; COVID-19; Radiografia del torace; Tomografia computerizzata

inizio pagina