Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Journal of Radiological Review 2020 March-April;7(2) > Journal of Radiological Review 2020 March-April;7(2):157-9

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo
Share

 

CASE REPORT   

Journal of Radiological Review 2020 March-April;7(2):157-9

DOI: 10.23736/S2723-9284.20.00014-2

Copyright © 2020 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Un caso insolito di corpo estraneo nella guancia

Emanuele MINELLI 1, Rocco MINELLI 2 , Alessandra DEL PRETE 1, Rita PALMIERI 1, Antonio SALZANO 1, Eugenio ROSSI 3, Carmela BRILLANTINO 3, Elio BIGNARDI 4, Federica GRECO 2, Gianfranco VALLONE 2

1 Unit of Diagnostic Radiology, San Giovanni di Dio Hospital, Asl Na2Nord Frattamaggiore, Naples, Italy; 2 V. Tiberio Department of Life and Health, University of Molise, Campobasso, Italy; 3 Unit of Radiology and Ultrasound, P.O. Pausilipon - AORN Santobono -Pausilipon, Naples, Italy; 4 Unit of Imaging Diagnostics, A.O.R.N. dei Colli, Cotugno Hospital, Naples, Italy


PDF


I corpi estranei conficcati in profondità negli spazi maxillo-facciali rappresentano sempre una sfida per i chirurghi maxillo-facciali. La diagnosi di questi corpi estranei può essere fatta precocemente attraverso radiografie, ecografia, TC e MRI. Una volta diagnosticati e localizzati, questi corpi estranei devono essere rimossi chirurgicamente. Riportiamo un caso raro di localizzazione di un corpo estraneo nella regione maxillo-facciale in seguito a caduta accidentale, giunto presso il pronto soccorso dell’Ospedale “San Giovanni di Dio” di Frattamaggiore.


KEY WORDS: Corpo estraneo; TC; Guancia

inizio pagina