Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Journal of Radiological Review 2020 March-April;7(2) > Journal of Radiological Review 2020 March-April;7(2):157-9

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

CASE REPORT   

Journal of Radiological Review 2020 March-April;7(2):157-9

DOI: 10.23736/S2723-9284.20.00014-2

Copyright © 2020 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Un caso insolito di corpo estraneo nella guancia

Emanuele MINELLI 1, Rocco MINELLI 2 , Alessandra DEL PRETE 1, Rita PALMIERI 1, Antonio SALZANO 1, Eugenio ROSSI 3, Carmela BRILLANTINO 3, Elio BIGNARDI 4, Federica GRECO 2, Gianfranco VALLONE 2

1 Unit of Diagnostic Radiology, San Giovanni di Dio Hospital, Asl Na2Nord Frattamaggiore, Naples, Italy; 2 V. Tiberio Department of Life and Health, University of Molise, Campobasso, Italy; 3 Unit of Radiology and Ultrasound, P.O. Pausilipon - AORN Santobono -Pausilipon, Naples, Italy; 4 Unit of Imaging Diagnostics, A.O.R.N. dei Colli, Cotugno Hospital, Naples, Italy


PDF


I corpi estranei conficcati in profondità negli spazi maxillo-facciali rappresentano sempre una sfida per i chirurghi maxillo-facciali. La diagnosi di questi corpi estranei può essere fatta precocemente attraverso radiografie, ecografia, TC e MRI. Una volta diagnosticati e localizzati, questi corpi estranei devono essere rimossi chirurgicamente. Riportiamo un caso raro di localizzazione di un corpo estraneo nella regione maxillo-facciale in seguito a caduta accidentale, giunto presso il pronto soccorso dell’Ospedale “San Giovanni di Dio” di Frattamaggiore.


KEY WORDS: Corpo estraneo; TC; Guancia

inizio pagina