Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Journal of Radiological Review 2020 January-February;7(1) > Journal of Radiological Review 2020 January-February;7(1):60-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo
Share

 

CASE REPORT   

Journal of Radiological Review 2020 January-February;7(1):60-6

DOI: 10.23736/S2723-9284.20.00260-0

Copyright © 2020 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Caso di embolizzazione di sanguinamento da lesione della vescicola seminale

Paolo DEMARIA , Andrea CERUTTI, Alberto NEGRI, Ilaria BARALIS, Simone BONGIOVANNI, Alberto BALDERI, Roberto PRIOTTO, Enrico PEANO, Maurizio GROSSO

Department of Diagnostic and Interventional Radiology, S. Croce e Carle Hospital, Cuneo, Italy


PDF


Le lesioni delle vescicole seminali (VS) comprendono un gruppo di anomalie piuttosto rare, la cui diagnosi è spesso tardiva per la scarsa frequenza e per l’inadeguata valutazione delle patologie sottostanti. La presentazione di alterazioni a livello delle VS si manifesta, spesso, con un sintomo d’esordio tipico, l’emospermia, ma è possibile anche avere ematuria e disuria ostruttiva. In letteratura sono riportate prevalentemente lesioni congenite e benigne; a differenza della prostata con l’adenocarcinoma, infatti, le VS mostrano una scarsa tendenza a sviluppare neoplasie maligne. Sono presenti, inoltre, rare lesioni miste epiteliali e stromali, con un grading che può essere basso, intermedio o alto. In campo urologico, le procedure radiologiche di embolizzazione si sono proposte recentemente come un valido trattamento per svariate patologie, dalla cura dell’ipertrofia prostatica benigna ai casi di ematuria persistente, o come alternativa alla chirurgia per pazienti con concomitanti comormidità o non candidabili ad un trattamento di tipo invasivo. Presentiamo di seguito il caso di un paziente giunto alla nostra attenzione per un sanguinamento persistente dopo revisione di TURP, con evidenza all’imaging RM di una lesione misconosciuta della VS destra riconducibile ad una lesione epitelio-stromale e trattato con due procedure di embolizzazione arteriosa con particelle e spirali, che hanno consentito di ottenere una completa risoluzione della sintomatologia.


KEY WORDS: Embolizzazione terapeutica; Sanguinamento; Vescicole seminali; Tumori stromali

inizio pagina