Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Novembre-Dicembre;6(6) > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Novembre-Dicembre;6(6):606-11

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

CASE REPORT   

Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Novembre-Dicembre;6(6):606-11

DOI: 10.23736/S2283-8376.19.00244-4

Copyright © 2019 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Ritorno venoso polmonare anomalo parziale sinistro associato ad ostruzione secondaria della vena anonima

Antonino CINCOTTA 1 , Pietro GEMMA 1, Francesco ARPAIA 1, Renato VITALE 1, Ettore COLOMBO 2, Angelo VANZULLI 2, 3

1 School of Specialization in Radiodiagnostics, University of Milan, Milan, Italy; 2 Department of Diagnostic and Interventional Radiology, Niguarda Ca’ Granda Hospital, Milan, Italy; 3 Department of Oncology and Hemato-Oncology, Niguarda Ca’ Granda Hospital, University of Milan, Milan, Italy


PDF


Il ritorno venoso polmonare anomalo parziale (RVPAP) è una rara condizione clinica caratterizzata dalla connessione di almeno una vena polmonare, ma non tutte, col circolo venoso sistemico. Il RVPAP determina il rientro di sangue già ossigenato, proveniente dal circolo venoso polmonare, nella circolazione arteriosa polmonare (shunt sinistro-destro). I pazienti con coinvolgimento di una singola vena polmonare generalmente risultano asintomatici e non presentano significative alterazioni emodinamiche né rimodellamenti strutturali a livello cardiaco. In questi casi il riscontro dell’anomalia avviene quindi per lo più come reperto occasionale nel corso di autopsie o esami di imaging eseguiti per altri motivi. Il caso che riportiamo presenta un’anomala connessione della vena polmonare superiore sinistra con la vena anonima sinistra riscontrata occasionalmente durante un esame TC eseguito per ristadiazione di linfoma di Hodgkin. La particolarità del caso consiste nel fatto che, a causa di una localizzazione mediastinica di linfoma e della successiva radioterapia, la vena anonima sinistra risulta completamente obliterata subito a valle dello sbocco del rientro venoso anomalo. In seguito alla somministrazione di mezzo di contrasto iodato attraverso la vena brachiale sinistra, si dimostra il passaggio retrogrado di mezzo di contrasto dalla vena anonima sinistra ostruita alla vena polmonare superiore sinistra anomala e da qui alla vena polmonare inferiore sinistra, con precoce opacizzazione delle camere cardiache di sinistra e dell’aorta. Per quanto ci è noto, questo è il primo caso descritto in letteratura di RVPAP sinistro su vena anonima sinistra occlusa.


KEY WORDS: Ritorno venoso polmonare anomalo parziale sinistro; Ostruzione secondaria della vena anonima sinistra; Linfoma di Hodgkin

inizio pagina