Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Luglio-Agosto;6(4) > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Luglio-Agosto;6(4):309-15

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Per citare questo articolo

 

CASE REPORT   

Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Luglio-Agosto;6(4):309-15

DOI: 10.23736/S2283-8376.19.00214-6

Copyright © 2019 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Diagnostica TC di un raro caso di occlusione intestinale meccanica da dislocazione tardiva di bendaggio gastrico

Margherita TRINCI 1, Carola PALLA 2 , Michele GALLUZZO 1, Riccardo FERRARI 1, Viola VALENTINI 1, Bruno TRUOSOLO 3, Vittorio MIELE 4

1 Unit of Diagnostic Imaging 1 Emergency-Urgency, Department of Emergency, Acceptance and Clinic Area, S. Camillo-Forlanini Hospital, Rome, Italy; 2 Unit of Radiology A, Department of Radiologic, Oncologic, Anatomopathologic Sciences, Policlinico Umberto I Hospital, Sapienza University, Rome, Italy; 3 Unit of General and Urgency Surgery, Department of Emergency, Acceptance and Clinic Area, S. Camillo-Forlanini Hospital, Rome, Italy; 4 Department of Diagnostic Imaging, Careggi University Hospital, Florence, Italy


PDF


Il bendaggio gastrico regolabile laparoscopico (laparoscopic adjustable gastric banding, LAGB) rappresenta una procedura generalmente efficace e sicura per il trattamento dell’obesità patologica. Tra le complicanze precoci ad essa associate sono comprese perforazioni, sanguinamenti ed infezioni perioperatori. Le complicanze tardive più frequentemente riportate sono invece rappresentate dallo scivolamento del bendaggio, dall’erosione della parete gastrica e dalla migrazione del bendaggio. Abbiamo riportato un caso di migrazione del bendaggio con conseguente occlusione intestinale, che rappresenta una complicanza rara ma grave. Una donna di 67 anni sottoposta ad intervento di LAGB 16 anni prima si è recata presso il nostro ospedale riferendo dolori addominali e vomito da 2 giorni. L’esame TC ha rivelato che il bendaggio era completamente migrato nel lume gastrico ed aveva oltrepassato il duodeno, provocando un’occlusione meccanica del piccolo intestino. Attraverso un approccio laparotomico il bendaggio è stato rimosso mediante un’enterotomia trasversale, senza complicanze. Sebbene l’erosione della parete gastrica sia una complicanza in genere riportata entro i primi 3 anni dall’intervento, nel nostro caso si è verificata tardivamente. Tuttavia la paziente non aveva riferito ai medici del suo aumento ponderale, non essendosi sottoposta ai controlli periodici dopo l’intervento. L’erosione della parete gastrica e la migrazione del bendaggio devono sempre essere sospettati in pazienti in precedenza sottoposti a LAGB, anche in presenza di sintomi aspecifici, visto il rischio di complicanze severe come l’ostruzione intestinale. Al momento, tuttavia, il corretto timing e la modalità più adeguata per gestire tali complicanze restano controversi.


KEY WORDS: Obesità patologica; Trattamento chirurgico; Imaging diagnostico

inizio pagina