Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Gennaio-Febbraio;6(1) > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Gennaio-Febbraio;6(1):94-107

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

REVIEW   

Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Gennaio-Febbraio;6(1):94-107

DOI: 10.23736/S2283-8376.19.00159-1

Copyright © 2019 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Ruolo dell’imaging nella diagnosi differenziale delle lesioni maligne e benigne della mandibola

Elena CARDILLO 1, Stefania CARUSO 1, Giulio DISTEFANO 1 , Francesco IANNACE 1, Pietro V. FOTI 1, Maria CORONELLA 1, Giovanni C. ETTORRE 2, Stefano PALMUCCI 1, Antonio BASILE 1

1 Radiology I Unit, Department of Medical Surgical Sciences and Advanced Technologies, “Policlinico-Vittorio Emanuele” University Hospital, Catania, Italy; 2 Diagnostica per Immagini S.R.L., Catania, Italy


PDF


Le lesioni che colpiscono l’osso mandibolare costituiscono un ampio spettro di patologie di diversa origine, e possono essere suddivise in lesioni tumorali (benigne e maligne), flogistiche e metaboliche. La tomografia computerizzata multidetettore è in grado di identificare alcune alterazioni caratteristiche in grado di indirizzare il radiologo verso una corretta diagnosi differenziale, con possibile impatto sull’approccio terapeutico e sull’outcome. In questo lavoro descriviamo i principali pattern delle più frequenti lesioni della mandibola e commentiamo alcuni casi clinici dalla nostra casistica.


KEY WORDS: Mandibola - Osteocondroma - Istiocitosi - Neoplasia - Iperparatiroidismo

inizio pagina