Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Gennaio-Febbraio;6(1) > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Gennaio-Febbraio;6(1):71-83

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

PICTORIAL ESSAY   

Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Gennaio-Febbraio;6(1):71-83

DOI: 10.23736/S2283-8376.19.00161-X

Copyright © 2019 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Il segno del “mesentere nebuloso”: diagnosi differenziale in tomografia computerizzata multidetettore

Ginevra DANTI, Noemi MORELLI, Gloria ADDEO, Diletta COZZI , Monica LANZETTA, Gianluca FREZZETTI, Antonella MASSERELLI, Vittorio MIELE

Unit of Emergency Radiodiagnostics, Department of Services, Careggi University Hospital, Florence, Italy


PDF


Il termine “mesentere nebuloso” (misty mesentery) indica un incremento patologico nei valori di attenuazione del tessuto adiposo mesenteriale all’esame di tomografia computerizzata multidetettore (TCMD). Normalmente il tessuto adiposo mesenteriale ha una densità simile (da -100 a -160 HU) al tessuto adiposo sottocutaneo e retroperitoneale. Con l’infiltrazione del mesentere da parte di fluidi o cellule, la densità media del tessuto adiposo arriva a -40/-60 HU, e le arterie e le vene mesenteriche spesso perdono le loro interfacce definite. Questo segno può essere frequentemente visualizzato alla TCMD effettuata routinariamente e essere l’espressione di varie condizioni patologiche che includono l’edema, l’infiammazione, l’emorragia, la pannicolite mesenterica e le neoplasie. Questo pictorial essay descrive i differenti aspetti TCMD del misty mesentery in varie condizioni patologiche, con lo scopo di fornire un approccio razionale di diagnostica differenziale.


KEY WORDS: Imaging diagnostico - Mesentere - Anatomia - Tomografia computerizzata

inizio pagina