Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Gennaio-Febbraio;6(1) > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Gennaio-Febbraio;6(1):8-15

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

ORIGINAL ARTICLE   

Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Gennaio-Febbraio;6(1):8-15

DOI: 10.23736/S2283-8376.19.00157-8

Copyright © 2019 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Valutazione del diametro del canale osseo naso-lacrimale nelle patologie ostruttive primitive delle vie lacrimali

Mariacristina MATURI 1 , Enza GENCO 1, Giulia SALANDINI 1, Rosa LONGO 2, Alessandro MORGANTE 2, Sara MEHRABI 1, Giancarlo MANSUETO 1

1 Institute of Radiology, G.B. Rossi Policlinic, University Hospital of Verona, Verona, Italy; 2 Unit of Ophthalmology, University Hospital of Verona, Verona, Italia


PDF


OBIETTIVO: Le patologie ostruttive delle vie lacrimali sono divise in primarie e secondarie. Il preciso meccanismo alla base delle occlusioni di tipo PANDO (Primary Acquired Nasolacrimal Duct Obstruction) è sconosciuto, ma si considera che il diametro del canale osseo nasolacrimale possa essere una delle principali cause concomitanti, e che, assieme ad altri fattori, contribuisca a generare la sintomatologia. Lo scopo di questo studio è indagare l’esistenza di una possibile associazione fra diametro del canale osseo e patologia ostruttiva primitiva delle vie lacrimali.
METODI: Retrospettivamente sono stati misurati i minori diametri dei canali ossei in 42 sistemi lacrimali occlusi appartenenti a 30 pazienti con PANDO (18 monolaterali, 12 bilaterali) che hanno eseguito Dacrio-TC presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Verona tra Maggio 2017 e Marzo 2018. I risultati sono stati confrontati con i minori diametri misurati retrospettivamente in un gruppo di controllo (60 sistemi nasolacrimali) di 30 pazienti. Sono stati esclusi pazienti con accertate cause di SALDO (Secondary Acquired Lacrimal Drenage Obstruction) o precedentemente sottoposti a dacriocistorinostomia.
RISULTATI: La media dei minori diametri del canale osseo del gruppo di controllo è risultata 4,0 mm (deviazione standard 0,7 mm). La media dei minori diametri nel gruppo di pazienti con PANDO è risultato 3,6 mm (deviazione standard 0,8 mm). La differenza fra i due gruppi è risultata significativa (per P<0,05).
CONCLUSIONI: Pazienti con PANDO presentano un minor diametro del canale osseo rispetto a pazienti non sintomatici. Possiamo quindi considerare il diametro del canale osseo un fattore concomitante nella patogenesi di patologie ostruttive primitive delle vie lacrimali; queste patologie hanno alta probabilità di necessitare una correzione chirurgica.


KEY WORDS: Tomografia computerizzata - Apparato lacrimale - Dacriocistorinostomia

inizio pagina