Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Gennaio-Febbraio;6(1) > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Gennaio-Febbraio;6(1):1-7

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

ORIGINAL ARTICLE   

Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2019 Gennaio-Febbraio;6(1):1-7

DOI: 10.23736/S2283-8376.19.00162-1

Copyright © 2019 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

La rete regionale dell’ictus: criticità in due presidi di PS della Regione Campania

Roberta SILVESTRI , Paola GAGLIARDI, Gianpaolo ANTONUCCI, Marcello TUOSTO, Fabio PINTO

Unit of Radiology, Hospital of Marcianise, ASL Caserta, Caserta, Italy


PDF


OBIETTIVO: Valutare l’impatto gestionale degli esami TC encefalo urgenti in due ospedali periferici e le modalità di accesso al Pronto Soccorso dei pazienti (autopresentazione ovvero mediante la rete regionale dell’emergenza/118) in riferimento alla organizzazione della istituenda rete regionale della Campania dell’ictus.
METODI: Abbiamo analizzato i dati del servizio di gestione RIS & PACS relativi alle indagini TC encefalo eseguite presso i P.P.O.O. di Marcianise e Maddaloni (ASL Caserta) nel periodo 2014-17. In tutti i pazienti abbiamo anche confrontato le cartelle cliniche, con particolare attenzione alla modalità di accesso al Pronto Soccorso (autopresentazione oppure attraverso la rete del 118).
RISULTATI: Un totale di 12,662 pazienti (età compresa tra 5 e 92 anni) è stato sottoposto a esame TC del cranio in urgenza: di questi 3981 presso il P.O. di Marcianise e 8681 presso il P.O. di Maddaloni; in 3 anni, dal 2014 al 2017, si è avuto un incremento della produttività degli esami del 12,84% per il P.O. di Marcianise e del 34,03% per il P.O. di Maddaloni. Abbiamo, inoltre, evidenziato che, rispettivamente, in 2269/3981 (56,99%) dei casi per il P.O. di Marcianise e in 4514/8681 (52%) dei casi per il P.O. di Maddaloni, i pazienti afferivano al Pronto Soccorso utilizzando mezzi propri, il resto con ausilio del servizio regionale del 118.
CONCLUSIONI: Nei due ospedali periferici si è avuto un significativo incremento degli esami TC encefalo in urgenza, in accordo con i dati della letteratura. Il funzionamento della istituenda rete regionale dell’ictus, se articolato attraverso il modello Hub & Spoke, è prevedibile che venga inficiato soprattutto dall’elevato numero di pazienti che giunge nei Pronto Soccorso periferici con mezzi propri, senza recarsi nei centri Hub & Spoke. È auspicabile una massiccia campagna informativa sul territorio regionale per spiegare le modalità del corretto funzionamento della rete regionale dell’ictus.


KEY WORDS: Urgenza - Radiologia - Ictus

inizio pagina