Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Luglio-Agosto;5(4) > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Luglio-Agosto;5(4):550-4

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo
Share

 

CASO CLINICO   

Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Luglio-Agosto;5(4):550-4

DOI: 10.23736/S2283-8376.18.00102-X

Copyright © 2018 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Tumori neuroendocrini gastrointestinali: un caso a sede duodenale periampollare

Ginevra DANTI, Monica M. LANZETTA, Gloria ADDEO, Diletta COZZI, Gianluca FREZZETTI, Antonella MASSERELLI, Silvia PRADELLA, Vittorio MIELE

SOD Radiodiagnostica di Emergenza Urgenza, Dipartimento dei Servizi, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Firenze, Italia


PDF


I tumori neuroendocrini dell’apparato gastroenterico (GI-NET) sono rari (1,2-1,5% di tutti i tumori del tratto gastrointestinale). Si tratta di neoplasie che derivano dal sistema delle cellule neuroendocrine APUD (captazione e decarbossilazione dei precursori amminici). I due terzi dei GI-NET derivano dalla mucosa del tratto gastrointestinale, il 25% dai polmoni e dagli altri siti dell’organismo. I GI-NET sono stati tradizionalmente classificati in base al loro sito embriologico di origine in “foregut” (timo, bronchi, mucosa gastrica o duodenale e pancreas), “midgut” (intestino tenue, appendice, colon ascendente) e “hindgut” (colon distale e retto). La prevalenza di questi tumori a livello dell’ampolla di Vater è sconosciuta ed estremamente rara. Descriviamo un caso di GI-NET a localizzazione duodenale periampollare osservato in un paziente maschio di 87 anni giunto alla nostra osservazione per la comparsa di ittero, perdita di peso e rialzo degli indici di colestasi.


KEY WORDS: Gastrointestinal neoplasms - Duodenum - Jaundice - Multidetector computed tomography

inizio pagina