Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Marzo-Aprile;5(2) > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Marzo-Aprile;5(2):227-39

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

REVIEW   

Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Marzo-Aprile;5(2):227-39

DOI: 10.23736/S2283-8376.18.00024-4

Copyright © 2018 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Valutazione della dose all’organo nella diagnostica per immagini: panoramica dei metodi presenti in letteratura e dei sistemi di elaborazione e calcolo

Lucia M. VALASTRO 1, 2, Debora LAMIA 3, Giorgio RUSSO 1, 2, 3, Maria G. SABINI 1, 2, Francesco COPPOLINO 4, Domenico PATANÈ 5

1 U.O.S. Fisica Sanitaria, U.O.C. Diagnostica per Immagini, A.O. E. Cannizzaro, Catania, Italia; 2 Laboratori Nazionali del Sud (LNS), Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), Catania, Italia; 3 Sede Secondaria di Cefalù, Istituto di Bioimmagini e Fisiologia Molecolare (IBFM), Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), Cefalù, Palermo, Italia; 4 Univesità di Palermo, Palermo, Italia; 5 U.O.C. Diagnostica per Immagini, A.O. E. Cannizzaro, Catania, Italia


PDF


L’aumento di indagini strumentali diagnostiche basate sull’utilizzo delle radiazioni ionizzanti pone ormai con urgenza l’attenzione sulla necessità di valutare e monitorare la dose assorbita nel tempo da ciascun paziente, come indicato nella recente direttiva EURATOM/59/2013, che evidenzia la necessità di registrare e comunicare tale informazione. Nel caso degli esami di Tomografia Computerizzata, visto il loro ampio utilizzo, risulta inoltre di particolare rilevanza la valutazione della dose assorbita anche dai singoli organi. La valutazione della dose all’organo è di alto interesse sia a livello scientifico che clinico, in quanto la radiosensibilità è tessuto e organo specifica, nonché dipendente da parametri soggettivi, quali peso, genere ed età del paziente; pertanto una sua accurata valutazione richiede un’analisi strettamente individuale. Tale valutazione necessita di elaborati sistemi di calcolo e può essere svolta con l’ausilio di simulazioni Monte Carlo che consentono di determinare la distribuzione di dose nei differenti distretti, riproducendo in modo altamente realistico la modalità di erogazione delle radiazioni ionizzanti. Verrà quindi esposta una panoramica dei software commerciali attualmente più utilizzati nella clinica per la valutazione della dose all’organo durante gli esami di Tomografia Computerizzata.


KEY WORDS: Radiation exposure - Drug dosage calculations - Computed tomography

inizio pagina