Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Marzo-Aprile;5(2) > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Marzo-Aprile;5(2):222-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

ARTICOLO ORIGINALE   

Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Marzo-Aprile;5(2):222-6

DOI: 10.23736/S2283-8376.18.00029-3

Copyright © 2018 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Alterazioni radiografiche preoperatorie nel conflitto femoro-acetabolare possono predire l’entità e la localizzazione delle lesioni condrali e labrali riscontrate in artroscopia d’anca

Michelle MAGLI 1 , Alberto FONTANAROSA 2, Gennaro FIORENTINO 3, Riccardo CEPPARULO 2, Alberto GUARDOLI 2, Luca BERNI 2, Aldo GUARDOLI 2, Carlo FORTUNATI 4

1 Struttura Semplice di Radiologia, Ospedale S. G. Moscati, Statte, Taranto, Italia; 2 Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia, Ospedale S. Maria Borgo, Borgo Val di Taro, Parma, Italia; 3 Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia, Ospedale Humanitas Gavazzeni, Bergamo, Italia; 4 Unità Operativa di Radiologia e Diagnostica per Immagini, Ospedale S. Maria, Borgo Val di Taro, Parma, Italia


PDF


OBIETTIVO: Con il termine conflitto femoro-acetabolare si intende un anomalo contatto tra la giunzione testa-collo femorale e l’acetabolo; può essere secondario ad anomalie femorali (tipo CAM), ad anomalie acetabolari (tipo Pincer) o ad anomalie sia femorali che acetabolari (tipo misto). Il FAI sembra responsabile di coxartrosi in buona parte delle artrosi d’anca prima considerate idiopatiche. Scopo di questo studio è quello di valutare come la presenza di determinate modificazioni radiografiche possa associarsi a differenti gradi e localizzazioni di lesioni condrali e labrali osservate in artroscopia di anca.
METODI: È stata effettuata un’analisi retrospettiva di 55 pazienti (37 maschi e 18 femmine; età compresa tra i 22 e i 63 anni; età media 42,67 anni) sottoposti ad osteocondroplastica artroscopica per FAI ed eventuale reinserzione del labbro acetabolare dal gennaio 2009 al dicembre 2013. Sono stati esclusi i soggetti sottoposti a revisione artroscopica e soggetti senza una buona valutazione radiografica preoperatoria. I parametri radiografici preoperatori studiati su radiografia del bacino in anteroposteriore (AP) e in frog-leg sono stati: lateral center edge angle (LCE), alpha angle valutato in AP e in frog-leg, angolo cervico-diafisario, offset del collo, il crossover sign e il grado di Tönnis. Successivamente, al momento dell’intervento, la localizzazione e la gravità delle lesioni labrali e condrali sono state documentate mediante la classica metodica dell’orologio. Un’analisi regressiva dei dati è stata effettuata per valutare se determinati parametri radiografici si associavano a differenti gradi e localizzazioni di lesioni labrali e condrali.
RISULTATI: I parametri radiografici valutati nel preoperatorio sono stati l’alpha angle in AP che era in media di 70,13° (con un range da 40° a 98°), l’alpha angle in frog-leg con un valore medio di 72,23° (range 41°-105°), il LCE con un valore medio di 32,26° (range 19°-53°), l’offset del collo con un valore medio di 5,59 mm (range 0-10 mm), l’angolo cervico-diafisario con un valore medio di 128,04° (range 118°-144°). Cinque pazienti presentavano un crossover sign positivo. È stato inoltre valutato il Tonnis grade che era così distribuito: 16 pazienti con grado di Tönnis 0, 14 con grado di 1, 17 con grado 2 e 8 con grado 3. L’analisi dei dati ha mostrato una correlazione tra la gravità delle lesioni labrali e condrali con l’aumento dell’età dei pazienti, l’aumento dell’alpha angle (valutato in entrambe le proiezioni) e il grado di Tönnis. La localizzazione più frequente delle lesioni labrali e condrali era in sede anterosuperiore (da ore 12 a ore 3).
CONCLUSIONI: Nella valutazione prognostica preoperatoria di pazienti affetti da conflitto femoro-acetabolare tre sono i semplici e fondamentali parametri radiografici da valutare: alpha angle in AP e in frog-leg e il grado di Tönnis. Fondamentale è anche il dato demografico dell’età.


KEY WORDS: Femoracetabular impingement - Cartilage diseases - Hip joint

inizio pagina