Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Gennaio-Febbraio;5(1) > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Gennaio-Febbraio;5(1):66-72

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

ARTICOLO ORIGINALE   

Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Gennaio-Febbraio;5(1):66-72

DOI: 10.23736/S2283-8376.18.00026-8

Copyright © 2018 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Valutazione longitudinale dell’enfisema con TC a bassa dose: influenza dei volumi polmonari

Chiara ROMEI 1 , Barbara CONTI 2, Pietro BEMI 1, Letizia MARCONI 2, Laura CARROZZI 2, Ferruccio AQUILINI 2, Antonio PALLA 2, Fabio FALASCHI 1

1 Radiologia II, Azienda Ospedaliera-Universitaria Pisana, Pisa, Italia; 2 Pneumologia, Azienda Ospedaliera-Universitaria Pisana, Pisa, Italia


PDF


OBIETTIVO: Lo screening ITALUNG per la diagnosi del tumore del polmone con la TC a bassa dose (low-dose computed tomography [LDCT]) nei soggetti ad alto rischio ha permesso di valutare l’enfisema in soggetti asintomatici. Lo scopo del nostro studio è di verificare l’influenza delle modificazioni dei volumi polmonari sulla valutazione densitometrica longitudinale dell’enfisema con LDCT.
METODI: In 284 soggetti del braccio attivo dello studio (centro di Pisa) è stata valutata la LDCT eseguita a due anni di distanza, al primo (T1) e al terzo (T3) controllo. I parametri analizzati sono: volume polmonare totale (ml) e 15° percentile della densità (PD15, g/l). I soggetti sono stati suddivisi in 4 categorie sulla base dell’abitudine al fumo (fumatori persistenti, ex fumatori persistenti, quitters, ricaduti). Abbiamo confrontato i risultati della valutazione densitometrica longitudinale misurati senza e con correzione per il volume, quest’ultima eseguita con tre diverse metodiche basate sullo sponge model, normalizzando per: 1) la capacità polmonare totale (CPT) stimata sulla base di genere e altezza; 2) la massa polmonare misurata al T1 (densità × volume); 3) entrambe le precedenti.
RISULTATI: La differenza nel 15° percentile misurata fra T1 e T3 valutata sull’intera popolazione dipende in maniera statisticamente significativa dalle variazioni del volume (P<0,001), mentre non ne dipende se corretta per la CPT (P=0,99). Le differenze nel 15° percentile nelle 4 categorie e nell’intera popolazione non cambiano di segno (incremento o decremento) a seconda dei quattro metodi di valutazione applicati e le piccole differenze quantitative rilevate non risultano statisticamente significative.
CONCLUSIONI: Nella nostra esperienza, la valutazione densitometrica longitudinale a breve termine dell’enfisema non è modificata in modo statisticamente significativo dalle variazioni volumetriche intercorse.


KEY WORDS: Pulmonary emphysema - X-ray computed tomography - Total lung capacity

inizio pagina