Home > Riviste > Journal of Radiological Review > Fascicoli precedenti > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Gennaio-Febbraio;5(1) > Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Gennaio-Febbraio;5(1):48-52

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Publication history
Estratti
Permessi
Per citare questo articolo

 

ARTICOLO ORIGINALE   

Il Giornale Italiano di Radiologia Medica 2018 Gennaio-Febbraio;5(1):48-52

DOI: 10.23736/S2283-8376.18.00032-3

Copyright © 2018 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Valutazione mediante RM delle dimensioni della neotasca in esiti di sleeve-gastrectomy

Silvia BORSELLINO 1 , Luca J. PAVAN 1, Riccardo FALETTI 1, Alessandro GENZONE 2, Paolo FONIO 1

1 Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Istituto di Radiologia, Università di Torino, Torino, Italia; 2 Unità di Chirurgia Generale, Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Università degli Studi di Torino, Torino, Italia


PDF


OBIETTIVO: Valutare l’eventuale correlazione tra il volume della neotasca gastrica, misurato mediante RM, in pazienti obesi operati di sleeve-gastrectomy (SG) e l’incremento ponderale tardivo.
METODI: Sono stati arruolati 6 pazienti (1 M, 5 F; età media 48,5±9,9 anni, range 37-60 anni) precedentemente sottoposti a SG (30 mesi in media dopo l’intervento) con iniziale successo terapeutico (perdita ≥20% del peso iniziale) e tardivo incremento ponderale (ripresa ≤10% del peso iniziale) in assenza di segni ecografici e laboratoristici di epatopatia steatosica. Lo studio RM è stato eseguito mediante sequenza 3D Gradient Echo T1 Fat Sat (THRIVE, Philips, Amsterdam, Paesi Bassi) dopo somministrazione per os di Gd-BOPTA (0,8 ml) diluito in 300 ml di acqua gelificata e successivamente analizzata mediante tecnica volume rendering.
RISULTATI: Il peso medio dei pazienti prima della SG era di 117,6 kg con riduzione a 10 mesi del 24,7±11,4% (in media 21±9 kg, range 9-35) e successivo incremento ponderale alla visita chirurgica a 24 mesi. Il volume medio della neotasca gastrica misurato mediante RM è stato di 206±102 ml (range 70-328). Tutti i pazienti sono riusciti ad eseguire l’esame RM senza complicanze peri-procedurali.
CONCLUSIONI: Dai risultati preliminari del nostro studio si evidenzia un incremento volumetrico della neotasca gastrica in pazienti sottoposti a SG con incremento ponderale tardivo. La tecnica RM proposta si pone come alternativa all’esame Rx per il follow-up dei giovani pazienti bariatrici operati.


KEY WORDS: Magnetic resonance imaging - Bariatric surgery - Gastrectomy

inizio pagina