Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 2008 December;58(4) > Otorinolaringologia 2008 December;58(4):191-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Otorinolaringologia 2008 December;58(4):191-6

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Tinnitus e ipertensione neurogena da conflitto neurovascolare: descrizione di un caso

Martines F., Martinciglio G., Bucalo C., Banco A.

1 Sezione di Audiologia e Foniatria Dipartimento di Biotecnologie Mediche e Medicina Legale Università degli Studi di Palermo, Palermo, Italia 2 Sezione di Scienze Radiologiche Dipartimento di Biotecnologie Mediche e Medicina Legale Università degli Studi di Palermo, Palermo, Italia


PDF


Per conflitto neurovascolare (CNV) si intende la presenza di un contatto tra uno o più nervi cranici nel punto di emergenza dal tronco dell’encefalo e una struttura vascolare, arteriosa o venosa. Tra le forme cliniche più frequenti di conflitto neurovascolare viene riportato l’acufene associato o meno a vertigine (disabling positional vertigo, DPV) e a ipoacusia neurosensoriale omolaterale, che in genere è da ascrivere a un contatto abnorme tra l’VIII nervo cranico e un vaso arterioso di circolo posteriore (prima per frequenza è l’arteria cerebellare anteroinferiore (AICA) seguita dalla arteria cerebellare posteroinferiore (PICA) e dall’arteria basilare. Gli autori descrivono un raro caso in cui entrambe le arterie vertebrali (una delle quali attraversa la linea mediana) entrano in contatto con le strutture nervose adiacenti creando un CNV con l’VIII nervo cranico sinistro e a livello della fossetta laterale del bulbo, generando un quadro clinico di ipertensione essenziale e di acufene sinistro, entrambi non responsivi ad alcun trattamento medico.

inizio pagina