Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 2008 December;58(4) > Otorinolaringologia 2008 December;58(4):153-8

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Otorinolaringologia 2008 December;58(4):153-8

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Gestione dei pazienti disfagici affetti da neoplasia della testa e del collo

Gambino M., Accornero A., Schindler O., Moletto M., Garzaro M., Pecorari G., Giordano C.

1 First ENT Division Department of Clinical Physiopathology University of Turin, Turin, Italy 2 Department of Audiology University of Turin, Turin, Italy


PDF


Obiettivo. Il trattamento e la gestione dei pazienti affetti da tumori della testa e del collo possono risultare complessi e necessitano della cooperazione di un team multidisciplinare composto da specialisti dotati di competenze differenti nell’ambito del counseling. In questo lavoro presentiamo il protocollo di gestione di tali pazienti sviluppato e applicato presso la prima Clinica ORL dell’Università degli Studi di Torino, riportando l’esperienza di 23 pazienti seguiti nel corso dell’anno 2007; in particolare si è focalizzata l’attenzione sull’informativa pre- e postchirurgia, sul counseling logopedico e sulla pianificazione dell’iter riabilitativo, al fine di ridurre ansia, depressione e malessere del paziente.
Metodi. Il team multidisciplinare era composto da uno specialista ORL, una logopedista, un radioterapista, un dietista, un gastroenterologo, un anestesista, un dentista, radiologi, infermieri specializzati e nutrizionisti. È stato elaborato un questionario relativo alla compliance del paziente e al trattamento logopedico, al fine di valutare la qualità del lavoro percepita direttamente dall’utente.
Risultati. Dall’analisi dei dati emerge un alto grado di soddisfazione in merito all’informazione ricevuta, nonché un evidente apprezzamento del supporto tecnico-psicologico erogato da tutto il personale specialistico coinvolto
Conclusioni. Una rapida guarigione spesso deriva non solo dalle abilità tecniche degli operatori, ma anche dalla precocità del processo riabilitativo e soprattutto dalla convinzione del paziente nell’affrontare la malattia e le sue conseguenze funzionali ed emotive.

inizio pagina