Home > Riviste > Otorinolaringologia > Fascicoli precedenti > Otorinolaringologia 2002 March;52(1) > Otorinolaringologia 2002 March;52(1):41-5

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

NOTA DI TECNICA   

Otorinolaringologia 2002 March;52(1):41-5

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Applicazione di protesi acustica in mastoidectomia radicale con breccia retroauricolare

Solero P., Quirico M.

Università degli Studi - Torino Ospedale S. Giovanni Battista Dipartimento di Discipline Medico-Chirurgiche Sezione di Audiologia e Foniatria *Amplifon SpA - Torino


PDF


Un soggetto ipoacusico anziano sottoposto ad intervento di radicale bilaterale, portatore di protesi acustica per via ossea, necessitava di un adeguamento protesico per via aerea a causa della modificata situazione uditiva. La difficoltà di applicazione era dovuta al fatto che bilateralmente era presente una breccia cutanea retroauricolare dovuta alla tecnica chirurgica impiegata molti anni fa. L’utilizzo di protesi applicata con la comune metodologia — data la potenza richiesta per la grave ipoacusia — era impossibile per l’effetto di feedback legato alla comunicazione della cavità di radicale con l’esterno. Il problema è stato risolto utilizzando una particolare tecnica nel prelievo dell’impronta in modo da occludere la breccia mastoidea e consentire lo sfruttamento dell’elevata potenza della protesi retroauricolare. La paziente soddisfatta dalla resa funzionale ottenuta, riesce attualmente a gestire l’applicazione senza difficoltà.

inizio pagina