Home > Riviste > Minerva Urology and Nephrology > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 1998 December;50(4) > Minerva Urologica e Nefrologica 1998 December;50(4):233-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

Opzioni di pubblicazione
eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Share

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Urologica e Nefrologica 1998 December;50(4):233-6

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Testicoli ritenuti, non palpabili. Importanza della risonanza magnetica

Sarihan H., Sari A., Abes M., Dinc H.

Karadeniz Technica University, Trabzon, Turkey, Department of Pediatric Surgery and Radiology, Faculty of Medicine


PDF


È ­stata effet­tuata la ris­o­nanza mag­netica ­nucleare (RMN) in 18 ­pazienti di ­sesso mas­chile con 20 tes­ti­coli rit­e­nuti non pal­pabili ed i risul­tati ­sono ­stati con­fron­tati con i ­dati chi­rur­gici.
­Metodi. ­L’esame med­i­ante RMN ha loc­a­liz­zato 13 (63%) ­delle 20 ­gonadi, ­tutte sot­to­poste ad inter­vento chi­rur­gico. ­Undici tes­ti­coli ­erano loc­a­liz­zati nel ­canale ingui­nale o nel ­tratto pros­si­male ­all’anello ingui­nale ­interno.
Risul­tati. Dei 7 (35%) risul­tati neg­a­tivi, 3 ­erano ­falsi neg­a­tivi e 4 pre­sen­ta­vano una age­nesia tes­tic­o­lare non cor­reg­gi­bile chi­rur­gic­a­mente. Non ci ­sono ­stati ­falsi pos­i­tivi. ­Perciò la RMN ha una ­sensibilità del 78,6% ed una ­specificità del 100%.
Con­clu­sioni. La RMN ­sembra ­essere una ­metodica facil­mente realiz­za­bile e non inva­siva per la loc­a­liz­zaz­ione dei tes­ti­coli rit­e­nuti non pal­pabili.

inizio pagina