Home > Riviste > Minerva Urologica e Nefrologica > Fascicoli precedenti > Minerva Urologica e Nefrologica 2005 December;57(4) > Minerva Urologica e Nefrologica 2005 December;57(4):335-9

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Urologica e Nefrologica 2005 December;57(4):335-9

Copyright © 2005 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

L’indagine fotodinamica nella diagnosi e nel trattamento della neoplasia vescicale superficiale

Zani D., Simeone C., Cosciani Cunico S., da Pozzo G. P.

Divisione Clinicizzata di Urologia Università degli Studi di Brescia, Brescia


PDF


Obiettivo. Negli ultimi anni è stato studiato l'utilizzo dell'acido 5-aminolevulinico (5-ALA) nella diagnosi e nella terapia endoscopica di neoplasie vescicali. In questo lavoro viene riportata l'esperienza degli Autori con l'uso del 5-ALA nella diagnosi, nel trattamento e nel follow up dopo chemio o immunoterapia endocavitaria dei pazienti con neoplasia vescicale superficiale.
Metodi. Il 5 ALA viene instillato in vescica 2 h prima della resezione endoscopica vescicale. Questo metodo, usato dal dicembre del 2000, ha coinvolto 163 pazienti per un totale di 266 biopsie.
Risultati. In 104 biopsie non sono state riscontrate lesioni maligne mentre sono risultate positive 92 biopsie; di queste 46 sono state diagnosticate con la fluorescenza. Questa metodica presenta un'elevata sensibilità, pari al 99%, ma una bassa specificità, pari al 20%.
Conclusioni. L'uso dell'indagine con fluorescenza è semplice, sicura e migliora la visione di lesioni piatte e piccole neoplasie papillari.

inizio pagina