Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2014 November-December;63(11-12) > Minerva Stomatologica 2014 November-December;63(11-12):411-20

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Stomatologica 2014 November-December;63(11-12):411-20

Copyright © 2014 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Il ruolo delle metalloproteasi nelle cisti radicolari e nei granulomi periapicali

D’addazio G., Artese L., Piccirilli M., Perfetti G.

Department of Medical, Oral and Biotechnological Sciences, University of Chieti‑Pescara, Italy


PDF


OBIETTIVO: Lo scopo del presente lavoro è stato quello di valutare l’espressione e la distribuzione di differenti classi di metalloprotasi (MMP) nelle cisti radicolari e nei granulomi periapicali
METODI: Sono stati selezionati venti campioni consecutivi di cisti radicolari e venti di granulomi periapicali. Tramite indagine immunoistochimica è stata valutata l’espressione delle MMP-2, -9, -8, -13, -3. Usando un metodo semiquantitativo è stata valutata l’intensità di espressione: bassa = +; intermedia = ++; alta = +++.
RISULTATI: In tutti i campioni era presente una positività di espressione, seppure con una distribuzione variabile. La MMP-9 era espressa in maniera differente nelle lesioni. Nel granuloma periapicale era presente una bassa intensità di espresisone, soprattutto nelle cellule endoteliali e nei fibroblasti, mentre un’alta intesità era presente solo nelle cellule dell’infiltrato infiammatorio. Al contrario, nelle cisti radicolari erano presenti alte intensità di espressione soprattutto in cheratinociti e fibroblasti. La MMP-8 era maggiormente espressa nelle cellule infiammatorie del granuloma periapicale. MMP-2 and -3 presentavano basse intensità di espressione in entrambi i gruppi. MMP-13 mostrava una distribuzione variabile tra le diverse tipologie cellulari e le due lesioni in esame.
CONCLUSIONI: I dati del presente studio sostengono la tesi riguardo il ruolo chiave che le MMP giocano nei processi infiammatori che guidano la formazione e la crescita delle cisti radicolari e dei granulomi periapicali. Tali risultati suggeriscono che il maggior ingrandimento delle lesioni cistiche, rispetto ai granulomi possa essere imputabile ad una maggior espressione delle MMP-9. D’altra parte, la maggiore intensità di espressione delle MMP-8 nei granulomi può essere correlabile ai processi infiammatori maggiormente attivi nelle prime fasi di formazione. MMP-8 potrebbe avere un ruolo fondamentale durante i processi di sviluppo delle lesioni periapicali.

inizio pagina