Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2013 January-February;62(1-2) > Minerva Stomatologica 2013 January-February;62(1-2):23-9

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Stomatologica 2013 January-February;62(1-2):23-9

Copyright © 2013 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Irradiazione a microonde come metodo alternativo per la disinfezione delle resine acriliche per protesi

Silva M. 1, Consani R. 1, Sardi J. 2, Mesquita M. 1, Macêdo A. P. 1, Takahashi J. 1

1 Piracicaba Dental School, UNICAMP, Piracicaba, Brazil; 2 Pharmaceutical Sciences School, UNESP, Araraquara, Brazil


PDF


Obiettivo. Questo studio ha valutato l’effetto dell’irradiazione a microonde come metodo alternativo per la disinfezione di diversi tipi di resine acriliche per protesi.
Metodi. Sono stati realizzati ventiquattro campioni per ciascuna resina acrilica convenzionale, irradiata a microonde e termoindurente e sottoposti a sterilizzazione con ossido di etilene per i gruppi: 1) campioni irradiati, 2) campioni non irradiati e 3) campioni senza lievito. Ogni gruppo è stato suddiviso per inoculazione con C. albicans, C. dubliniensis e C. tropicalis. I campioni sono stati inoculati con 100 µL di inoculo di ciascuna specie di Candida e poi posti in un incubatore a 37°C per 1 ora, per effettuare la prima adesione. Dopo questo tempo, ciascun pozzetto è stato integrato con supporti sterili e la piastra è stata nuovamente portata in una stufa per incubazione a 37°C per 6 ore. I campioni sono stati immersi in 100 ml di acqua sterile e irradiati con microonde a 650 W per 3 min. I campioni di controllo sono stati considerati come gruppo non irradiato. Dopo l’incubazione per 48 ore, i campioni irradiati e non irradiati sono stati sottoposti a un contatore di colonie digitale.
Risultati. Il gruppo di controllo (non irradiato) ha evidenziato una crescita microbica per le resine e i mezzi di ufc/mL erano privi di differenze statisticamente significative. I campioni irradiati a microonde (gruppo sperimentale) non favorivano colonie vitali per tutte le specie di Candida e i tipi di resine acriliche. I mezzi di ufc/mL erano privi di differenze statisticamente significative.
Conclusione. L’irradiazione a microonde è un metodo efficace per la disinfezione delle resine acriliche inoculate con C. albicans, C. dubliniensis e C. tropicalis.

inizio pagina