Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2008 May;57(5) > Minerva Stomatologica 2008 May;57(5):251-63

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

NOTE DI TECNICA   

Minerva Stomatologica 2008 May;57(5):251-63

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

Carico immediato nel mascellare superiore totalmente edentulo senza innesti ossei: la tecnica V-II-V

Agliardi E. L., Francetti L., Romeo D., Taschieri S., Del Fabbro M.

Department of Health Technologies Milan University, Milan, Italy


PDF


Obiettivo. Il presente studio prospettico si propone di valutare la validità di una nuova tecnica, denominata V-II-V, per la riabilitazione immediata del mascellare totalmente edentulo, senza innesti ossei.
Metodi. Il protocollo chirurgico prevede il posizionamento di 6 impianti a sostegno di una protesi fissa ad arco avvitata, in regime di carico immediato. I due impianti più distali, inclinati di 30-45° rispetto al piano occlusale, ingaggiano la parete posteriore del seno mascellare. Altri due impianti vengono posizionati in regione premolare a livello della parete anteriore del seno mascellare. Da ultimo vengono inserite due fixture assiali (ortogonali al piano occlusale) in regione frontale. Una protesi provvisoria in acrilico viene consegnata entro quattro ore dall’intervento chirurgico. Ad ogni controllo vengono registrati gli indici di placca e di sanguinamento, la perdita ossea marginale attorno agli impianti assiali e inclinati, e la soddisfazione del paziente, con opportuni questionari.
Risultati. Ventuno pazienti sono stati riabilitati e 126 impianti posizionati. Il follow-up medio è stato di 20 mesi (range 4-35 mesi). Nessun impianto è stato perso, con un tasso di sopravvivenza implantare e protesico del 100%. Non si sono verificate complicazioni. Ad un anno, il riassorbimento osseo marginale attorno a impianti assiali e inclinati era simile, rispettivamente 0,8 mm (SD 0,4, N.=28) e 0,9 mm (SD 0,5 mm, N.=56) (P>0,05).
Conclusioni. La tecnica V-II-V può essere considerata una valida metodica per la riabilitazione immediata del mascellare totalmente edentulo, evitando innesti crestali ed elevazioni del seno mascellare. È necessaria una valutazione nel lungo termine.

inizio pagina