Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2004 May;53(5) > Minerva Stomatologica 2004 May;53(5):215-30

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

REVIEW   

Minerva Stomatologica 2004 May;53(5):215-30

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Peri-implant diseases. A systematic review of the literature

Romeo E., Ghisolfi M., Carmagnola D.


PDF


La peri-implantite è un processo infiammatorio che interessa i tessuti molli e duri che interfacciano la superficie degli impianti orale endossei e si caratterizza con una rapida perdita di tessuto osseo di supporto, associata a gengivorragia e suppurazione. L''eziopatogenesi delle forme precoci e tardive della peri-implantite non è stata ancora completamente chiarita e sembra essere in relazione con l''ambiente peri-implantare, con l''interfaccia tessuti molli/impianto, con alcuni fattori correlati al paziente (fumo, malattie sistemiche, controllo della placca) e con l''equilibrio ospite-parassita. Tuttavia, un ampia e documentata evidenza scientifica che dimostra la diretta correlazione fra la flora batterica e le patologie infiammatorie peri-implantari. In particolare, l''aderenza e la colonizzazione batterica sui biomateriali, quali il titanio, sono fattori discriminanti per lo sviluppo dell''infezione. Per il trattamento della peri-implantite sono stati proposti approcci di tipo chirurgico resettivo o rigenerativo dipendentemente dalla morfologia e dalla forma del difetto osseo residuo. L''approccio terapeutico della peri-implantite comprende numerosi aspetti quali la rimozione della placca batterica sopragengivale, un approccio chirurgico appropriato, la rimozione del tessuto di granulazione e la detossificazione della superficie esposta del titanio, l''eliminazione dell''ecosistema anaerobio attraverso la rimozione della tasca peri-implantare (gengivectomia o riposizione apicale del lembo) oppure attraverso la rigenerazione del tessuto osseo ed, infine, l''impostazione di un efficace programma di controllo della placca.

inizio pagina