Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2003 November-December;52(11-12) > Minerva Stomatologica 2003 November-December;52(11-12):523-30

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

REVIEW   

Minerva Stomatologica 2003 November-December;52(11-12):523-30

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Anomalie dentali associate a fattori genetici

Vozza I., Barbato E., De Muro G., Quaranta M.


PDF


Il presente studio si propone di rilevare l'associazione esistente tra le anomalie dentarie e le malattie genetiche. La conoscenza di queste patologie a carattere ereditario permetterà all'odontoiatra di analizzare in maniera più ampia le famiglie in cui avvengono tali malattie e soprattutto di valutare in maniera più approfondita gli aspetti dentari di tali affezioni favorendo, quindi, una gestione migliore delle patologie legate alla malocclusione, all'assenza congenita dei denti e alle anomalie di sviluppo dei tessuti dentari. Le malattie ereditarie sono causate sia da un singolo gene mutante, ereditato da un genitore e agente come gene dominante, sia da una coppia di geni mutanti, ereditati da entrambi i genitori e agenti in modo recessivo. Qui di seguito verranno descritte le malattie a ereditarietà autosomica dominante e a ereditarietà autosomica recessiva, le affezioni ereditarie legate al sesso e quelle a origine multifattoriale. Lo scopo di questo studio è quello di segnalare tali malattie affinchè l'odontoiatra possa riscontrare e diagnosticare precocemente tali affezioni durante la sua attività clinica, controllare la predisposizione verso tali malattie e istituire misure preventive.

inizio pagina