Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2002 May;51(5) > Minerva Stomatologica 2002 May;51(5):205-12

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

REVIEW   

Minerva Stomatologica 2002 May;51(5):205-12

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Biologia della rigenerazione parodontale: una revisione della letteratura e un’ipotesi per ricerche future

Lagorio L., Gibelli D., Giuria R.


PDF


A partire dalla fine degli anni '70 sono stati intrapresi molti studi riguardanti la possibilità di ottenere una rigenerazione nei difetti ossei parodontali. I risultati di queste ricerche supportate da analisi istologica hanno permesso di stabilire quali tecniche chirurgiche possano ottenere la rigenerazione parodontale in modo predicibile. Nonostante queste tecniche abbiano conosciuto una certa diffusione, alcuni aspetti biologici della rigenerazione parodontale restano ancora sconosciuti. Il più importante è l'origine e le modalità di differenziazione delle cellule di sintesi che provvedono alla ricostruzione del parodonto profondo. In particolare il fenotipo e l'origine dei cementoblasti non sono stati chiariti. La nostra attenzione si è focalizzata sui periciti, una popolazione cellulare di origine mesenchimale che presenta una localizzazione perivascolare. Abbiamo preso in considerazione l'ipotesi che i periciti possano giocare un importante ruolo nella rigenerazione dell'osso alveolare, del cemento e del legamento parodontale. Se i periciti fossero effettivamente potenziali precursori dei fibroblasti, cementoblasti e osteblasti coinvolti nella rigenerazione parodontale, nuove terapie quali il reimpianto di cellule coltivate in vitro e l'utilizzo mirato di fattori di crescita potrebbero essere realizzate. Future acquisizioni verificheranno le nostre considerazioni.

inizio pagina