Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 1999 June;48(6) > Minerva Stomatologica 1999 June;48(6):247-56

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Stomatologica 1999 June;48(6):247-56

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Valutazione radiografica dell’altezza dell’osso alveolare di supporto in pazienti HIV-positivi

Guarnelli M. E., Trombelli L., Calura G.


PDF


Obiettivo. Il presente studio prospettico caso-controllo si è proposto di verificare eventuali differenze nella altezza dell'osso alveolare di supporto in pazienti HIV-positivi e HIV-negativi.
Metodi. Sono stati considerati 23 pazienti HIV-positivi, 16 maschi e 7 femmine, di età compresa tra 24 e 40 anni (età media: 33 anni), consecutivamente afferiti alla Clinica Odontoiatrica dell'Università di Ferrara per accertamenti clinici e radiografici relativi allo stato di salute del cavo orale (gruppo test). Tutti i pazienti erano in possesso delle indagini laboratoristiche relative all'infezione da HIV. Diciannove pazienti avevano fatto uso di sostanze stupefacenti per via endovenosa.
Ciascun paziente è stato stadiato clinicamente in base ai criteri diagnostici internazionali. Sono stati altresì inclusi 34 pazienti controllo, appaiati per caratteristiche demografiche ed abitudine al fumo. La valutazione radiografica dell'osso alveolare è avvenuta su ortopantomografia, limitatamente ai premolari e molari.
L'altezza dell'osso alveolare è stata misurata sulla superficie mesiale e distale di ciascun elemento dentario come la distanza tra l'apice della radice ed il punto ove la lamina dura era in continuità con l'osso compatto del setto interdentale. L'altezza ossea è stata espressa in termini assoluti e come rapporto in relazione alla lunghezza del dente.
Risultati. I risultati hanno mostrato una tendenza a presentare una minore altezza di osso alveolare nel gruppo test rispetto al controllo. Tale tendenza ha comunque raggiunto la significatività statistica solo per specifici tipi di dente.
Conclusioni. In conclusione, i risultati del presente studio indicano una maggiore tendenza alla perdita dell'osso alveolare di supporto degli elementi dentari diatorici in pazienti HIV.

inizio pagina