Home > Riviste > Minerva Psychiatry > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2011 March;52(1) > Minerva Psichiatrica 2011 March;52(1):11-19

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Share

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Psichiatrica 2011 March;52(1):11-19

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Impatto degli aspetti psicologici sulla risposta fisiologica allo stress in pazienti con diagnosi di sindrome della stanchezza cronica

Blazquez A. 1, Guillamò E. 1, Alegre J. 1, Javierre C. 1

1 Department of Physiological Sciences II, School of Medicine, University of Barcelona, IDIBELL, L’Hospitalet, Barcelona, Spain 2 Department of Internal Medicine, CFS and Fibromyalgia Unit, Vall d’Hebron Hospital, Barcelona, Spain


PDF


Obiettivo. Analizzare la relazione tra aspetti psicologici e capacità funzionale nella sindrome della stanchezza cronica (SSC), determinando il ruolo di questi aspetti al fine di ottenere informazioni specifiche per interventi clinici.
Metodi. Il campione in studio era costituito da 40 pazienti di sesso femminile affette da SSC. Lo “State Trait Anxiety Inventory” (STAI), il “Hospital Anxiety Depression Scale” (HADS) e la “Symptom Checklist-90-R” (SCL-90-R) sono stati impiegati per misurare l’ansia e la depressione; la “Dyadic Adjustment Scale” (DAS) e il “Interpersonal Reactivity Index” (IRI) per misurare gli aspetti sociali e relazionali. Variabili relative alla stanchezza, al dolore e alla qualità di vista sono state studiate utilizzando la “Fatigue Impact Scale” (FIS), il “McGill Pain Questionnaire” (McGill), il “Fibromyalgia Impact Questionnaire” (FIQ) e la Short Form-36 Health Survey (SF-36). Le pazienti si sono sottoposte anche ad un test progressivo fino ad esaurimento con cicloergometro precalibrato.
Risultati. Sono emerse diverse relazioni tra i risultati dei tests psicologici e le misurazioni della capacità funzionale massimale. Per esempio, la variabile del funzionamento sociale era l’aspetto psicosociale più frequentemente associato in questo studio, soprattutto con il carico di lavoro massimale raggiunto, il picco di consumo di ossigeno, il picco di consumo di ossigeno rispetto alla massa corporea, la frequenza cardiaca massimale raggiunta e la produzione massimale di CO2.
Conclusioni. I risultati mostrano un’importante inter-relazione tra aspetti psicologici e capacità funzionale. La quantificazione dell’influenza di questa interazione permetterà di offrire alle pazienti affette da SSC interventi sempre più selettivi.

inizio pagina