Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 1999 March;40(1) > Minerva Psichiatrica 1999 March;40(1):35-40

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

REVIEW   

Minerva Psichiatrica 1999 March;40(1):35-40

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Sincope, iperventilazione e attacchi di panico

Angelini G., Cascio B.


PDF


Gli studi hanno riportato un'alta prevalenza di patologie psichiatriche, in particolare disturbi di panico, nei pazienti con sincope, soprattutto in quelli con episodi sincopali ad eziologia sconosciuta. Esiste una relazione tra il disturbo di panico e le cause della sincope. La letteratura dimostra che anche l'iperventilazione può scatenare un evento sincopale, poiché provoca un calo della pressione di CO2, alcalosi, vasocostrizione e riduzione del flusso ematico cerebrale. Esiste inoltre una forte correlazione tra iperventilazione e attacchi di panico: i loro sintomi e la fisiologia sono simili, l'iperventilazione è molto comune durante gli episodi di panico spontanei o provocati in laboratorio, l'ansia e alcuni fattori psicologici possono causare iperventilazione, l'iperventilazione è un importante meccanismo di induzione dei sintomi del panico, il disturbo da panico può essere trattato con la terapia del respiro. In questo articolo noi riesaminiamo le evidenze di una associazione tra queste due condizioni, e il loro possibile rapporto causale. Nella letteratura abbiamo trovato tre differenti ipotesi: l'iperventilazione precede e provoca il panico, il panico scatena l'iperventilazione, entrambi i disturbi hanno un'eziologia comune e sono l'espressione dello stesso processo, esistono numerose prove a supporto di ciascuna di queste ipotesi.
Poiché l'iperventilazione è in relazione con la patogenesi sia delle sincopi sia degli attacchi di panico potrebbe essere il meccanismo che collega questi due fenomeni.

inizio pagina