Home > Riviste > Minerva Pediatrics > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2010 February;62(1) > Minerva Pediatrica 2010 February;62(1):57-69

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi
Share

 

REVIEW   

Minerva Pediatrica 2010 February;62(1):57-69

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Terapia antifungina nel bambino. Parte I: neutropenia febbrile, aspergillosi invasiva, terapia antifungina di combinazione e candidiasi invasiva in pazienti pediatrici immunocompromessi

Allen U., Bow E., Doyle J., Richardson S., Robinson J., Rotstein C., Davies D., Hui C., Le Saux N., Laverdiere M., Read S.

Division of Infectious Diseases, Hospital for Sick Children, University of Toronto, ON, Canada


PDF


Il numero dei farmaci antifungini attualmente disponibili è aumentato in maniera significativa negli ultimi anni. Questi farmaci stanno iniziando ad occupare le nicchie che erano precedentemente occupate dall’amfotericina B convenzionale. Per molti di questi farmaci, non vi sono dati relativi alla popolazione pediatrica derivanti da trial randomizzati, e i medici clinici devono, pertanto, estrapolare i dati ottenuti negli adulti. Nonostante ciò, in questo articolo gli autori riassumono le raccomandazioni che definiscono il ruolo dei farmaci antifungini più recenti nel trattamento di situazioni cliniche selezionate in pazienti pediatrici immunocompromessi. In questo articolo, viene inoltre riportato il risultato di uno studio canadese sull’impiego di farmaci antifungini nei bambini, integrato con una revisione della letteratura e con i dati derivanti da linee guida nazionali ed internazionali, quando appropriato. Questo articolo, infine, si sofferma sulla neutropenia febbrile, sull’aspergillosi invasiva, sulla terapia antifungina di combinazione e su aspetti particolari del trattamento della candidiasi invasiva.

inizio pagina