Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2010 August;62(4) > Minerva Pediatrica 2010 August;62(4):333-8

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Pediatrica 2010 August;62(4):333-8

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Alterazioni del sistema nervoso autonomo nei bambini celiaci

Barbato M. 1, Curione M. 2, Amato S. 2, Carbone J. 3, Briani C. 4, Pannone V. 1, Maiella G. 1, Di Camillo C. 1, Panetti D. 2, Cucchiara S. 1

1 Department of Pediatrics, La Sapienza University, Rome, Italy; 2 Department of Clinical Sciences, La Sapienza University, Rome, Italy; 3 Department Radiology, La Sapienza University Rome, Italy; 4 University of Padua, Pauda, Italy


PDF


Obiettivo. Le localizzazioni extraintestinali della malattia celiaca sono numerose. Il sistema nervoso autonomo è stato descritto come frequente sede di danno in pazienti celiaci adulti, ma non risultano in letteratura studi su bambini celiaci. Scopo di questo studio era valutare la funzione del sistema nervoso autonomo in bambini celiaci e di studiarne gli effetti della dieta senza glutine.
Metodi. Sono stati arruolati 15 bambini celiaci non trattati con dieta senza glutine (Gruppo A). Gli stessi bambini sono stati rivalutati dopo 24 mesi di dieta senza glutine (Gruppo B). Quindici bambini sani hanno fatto da controllo (Group C). Al momento dell’arruolamento e dopo 24 mesi di dieta senza glutine sono stati valutati: i dati clinici, anamnestici, e strumentali (ECG e risonanza magnetica cardiaca), i livelli sierici di anti- tTG e di AEA, i marcatori di infiammazione e gli anticorpi IgG, IgM e IgA anti-ganglioside. Dall’elettrocardiogramma sono stati calcolati gli indici di variabilità della frequenza cardiaca per valutare l’integrità del sistema neurovegetativo.
Risultati. Gli indici di variabilità della frequenza cardiaca sono risultati ridotti nei bambini non a dieta (Gruppo A) rispetto ai controlli (Gruppo C), dimostrando un’anomala attivazione del sistema nervoso simpatico nel Gruppo A. Tale quadro persiste dopo 24 mesi di dieta senza glutine, pur in presenza di remissione sintomi.
Conclusioni. I bambini celiaci possono presentare alterazioni dell’equilibrio neurovegetativo con una anomala attivazione simpatica persistente anche dopo dieta senza glutine, nonostante la remissione dei sintomi sistemici e gastroenterologici. La patogenesi di questo fenomeno rimane ancora non chiarita.

inizio pagina