Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2002 December;54(6) > Minerva Pediatrica 2002 December;54(6):599-606

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

RELAZIONI  IX CONGRESSO NAZIONALE DELLA SOCIETÀ ITALIANA DI MEDICINA DELL'ADOLESCENZA - Catanzaro, 24-26 Ottobre 2002 

Minerva Pediatrica 2002 December;54(6):599-606

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Le emergenze respiratorie nell’adolescente

Pirlo D., Gastaldi R., Di Pietro P.


PDF


Introduzione. In questo lavoro ci siamo proposti di fotografare la realtà dell'emergenza-urgenza respiratoria nell'età adolescenziale, di analizzare lo status quo e di individuare, se possibile, le strategie organizzaztive volte a migliorare la risposta da fornire al paziente adolescente.
Metodi. Abbiamo raccolto i dati degli accessi di adolescenti affetti da patologia respiratoria in codice di gravità giallo e rosso al Pronto Soccorso (PS) degli Ospedali «G. Gaslini» e «San Martino» di Genova, dei ricoveri in Unità di Terapia Intensiva (UTI) di questi ospedali ed inoltre abbiamo raccolto i dati del servizio «118» della Regione Liguria.
Risultati. I risultati della nostra indagine hanno evidenziato che l'emergenza respiratoria dell'adolescente è un'evenienza piuttosto rara e rappresenta, di solito, un epifenomeno di patologie croniche in fase di scompenso, l'asma ne rappresenta un esempio. Un dato interessante che è emerso è l'aumento delle urgenze respiratorie da causa psicogena, da politrauma e da assunzione di sostanze voluttuarie, ovvero di quelle patologie tipicamente adolescenziali «comportamento-indotte». L'analisi dei dati riguardanti la destinazione successiva all'accesso in PS, ci ha permesso di verificare che l'opzione del ricovero temporaneo permette un migliore approccio al paziente adolescente.
Conclusioni. In conclusione l'adolescente ha bisogno dell'ospedale e tende a privilegiare i servizi di emergenza nelle sue richieste di salute, occorre pertanto impegnarsi perché trovi in essi spazi, servizi adeguati e personale preparato per rispondere adeguatamente ai suoi bisogni di salute.

inizio pagina