Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2001 June;53(3) > Minerva Pediatrica 2001 June;53(3):199-210

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

REVIEW   

Minerva Pediatrica 2001 June;53(3):199-210

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Alimenti transgenici, pesticidi, diossina, fumo passivo. Riflessi sul latte materno

Cantani A., Micera M.


PDF


Negli ultimi anni gli sforzi delle compagnie produttrici di formule di latte vaccino (LV) hanno portato allo sviluppo ed alla commercializzazione di formule speciali, che hanno drammaticamente ridotto la morbidità dei lattanti con allergia alimentare. Tuttavia la sicurezza di molti di questi lattanti e bambini è messa a dura prova dall'ingresso sullo scenario di alimenti transgenici, pesticidi e diossina, che possono riflettersi negativamente anche nel latte materno. Riguardo agli alimenti transgenici, è significativo l'atteggiamento assunto contro chi osi chiamarli «cibo di Frankenstein», mentre per pesticidi e diossina, dopo un primo fiorire di allarmate prese di posizione, è quasi sceso il silenzio. Comunque gli alimenti transgenici sono lontani dal'essere ideali sia per l'adeguatezza nutrizionale sia per l'ipoallergenicità.
Numerose di queste sostanze sono in grado di determinare alterazioni immuni. Una recente indagine ha svelato che le pere possono contenere pesticidi nel 54% dei casi, un dato che costringe a rivedere la dieta di Rezza per i bambini allergici. Noi vogliamo sottolineare, secondo la saggezza Latina che campeggia sul portale della nostra Clinica «in puero homo», cioè «Nel bambino è il seme dell'uomo futuro», che il nostro scopo non deve essere soltanto quello di ridurre la morbidità e la mortalità, ma anche di assicurare la migliore qualità di vita sia al bambino che all'adulto.

inizio pagina