Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2012 August;63(4) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2012 August;63(4):263-70

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Ortopedica e Traumatologica 2012 August;63(4):263-70

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Gestione del sangue nei pazienti affetti da frattura di femore: valutazione dei fattori di rischio e proposta di protocollo per la razionalizzazione dell’uso del sangue omologo

Fissore L. 1, Tellini A. 2, Gastaldo C. 1, Pellegrino P. 1, Sito G. 1, Rossi P. 2, Blonna D. 3

1 Università degli Studi di Torino; 2 Dipartimento di Ortopedia e Traumatologia, CTO, Torino, Italia; 3 Dipartimento di Ortopedia e Traumatologia, Ospedale Mauriziano, Torino, Italia


PDF


Obiettivo. Obiettivo dello studio era la valutazione dei fattori di rischio per la trasfusione e proposta di un protocollo per la razionalizzazione dell’uso di sangue omologo in pazienti affetti da frattura dell’epifisi prossimale di femore sottoposti ad intervento chirurgico.
Metodi. Sono stati valutati retrospettivamente 209 pazienti ricoverati nell’anno 2009 con diagnosi di frattura dell’epifisi prossimale del femore e sottoposti ad intervento chirurgico di sintesi o impianto protesico. Per i diversi interventi sono stati ricercati i fattori di rischio per la trasfusione e per lo spreco di sacche di emazie.
Risultati. Il rischio di spreco di sacche di emazie omologhe è più elevato nella giornata dell’intervento. L’osteosintesi con chiodo gamma è un fattore protettivo nei confronti della trasfusione (P=0,0082), mentre l’endoprotesi (PPA), la vite placca e il chiodo gamma-long sono fattori di rischio per la trasfusione (P=0,0097). Valori di emoglobina (Hb) preoperatori <11 g/dl risultano essere fattori di rischio per la trasfusione sia per il chiodo gamma (P=0,0092) che per la PPA (P-value=0,0092).
Conclusioni. Sulla base dei dati raccolti, la nostra proposta di protocollo per un miglior utilizzo delle sacche di sangue omologo nel periodo peri-operatorio prevede: 1) determinazione preoperatoria Type and Screen (TS) in caso di osteosintesi con viti cannulate; 2) TS in caso di osteosintesi con chiodo gamma o impianto PPA se Hb pre-operatoria >11 g/dl; 3) richiesta di 1 sacca di emazie per chiodo gamma e PPA se Hb preoperatoria <11 g/dl; 4) richiesta di due sacche in caso di altro intervento.

inizio pagina