Home > Riviste > Minerva Ortopedica e Traumatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2004 December;55(6) > Minerva Ortopedica e Traumatologica 2004 December;55(6):239-55

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

REVIEW   

Minerva Ortopedica e Traumatologica 2004 December;55(6):239-55

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Intervento di artroplastica mini-invasiva del ginocchio

Tria A. J. Jr.

Department of Orthopaedic Surgery St. Peter’s University Hospital Robert Wood Johnson Medical School New Brunswick, NJ, USA


PDF


I primi interventi di artroplastica monocondilare del ginocchio e di artroplastica totale del ginocchio risalgono alla metà degli anni ’70. L’intervento di artroplastica totale del ginocchio è andato incontro a un rapido sviluppo, mentre l’artroplastica monocondilare ha presentato notevoli difficoltà. All’inizio degli anni ’90 Repicci ha introdotto il concetto di chirurgia mini-invasiva per l’artroplastica monocondilare del ginocchio. Questa tecnica ha suscitato un rinnovato interesse per l’intervento di artroplastica monocondilare del ginocchio e ha promosso lo sviluppo un ulteriore perfezionamento. Nel 2002 l’approccio di tipo mini-invasivo è stato applicato all’intervento di artroplastica totale del ginocchio. Questo articolo presenta una review delle tecniche chirurgiche, del trattamento postoperatorio e dei primi risultati ottenuti con entrambe le procedure, eseguite secondo i criteri della chirurgia mini-invasiva.

inizio pagina