Home > Riviste > Minerva Oftalmologica > Fascicoli precedenti > Minerva Oftalmologica 2013 March;55(1) > Minerva Oftalmologica 2013 March;55(1):21-4

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Minerva Oftalmologica 2013 March;55(1):21-4

Copyright © 2013 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Nibizumab (Lucentis) intravitreale in rottura coroideale traumatica complicata da membrana neovascolare sottoretinica

Petrarchini F. 1, Borri M. 1, Frezzotti P. 2, Alegente M. 2, Esposti G. 3

1 Scuola di Specializzazione in Oftalmologia, Università di Siena, Siena, Italia; 2 Uoc Oftalmologia, Azienda Ospedaliera Senese, Siena, Italia; 3 Facoltà di Medicina, Università di Siena, Siena, Italia


PDF


Gli autori riportano un caso di membrana neovascolare coroideale subfoveale post-traumatica. Il paziente giunge alla nostra osservazione circa due mesi dopo l’evento traumatico in seguito a calo visivo importante. L’OCT (optical coherence tomography) mostra un profilo retinico irregolare con aumento dello spessore foveale e distacco del neuroepitelio. A questo punto abbiamo eseguito una fluoroangiografia che evidenzia emorragia maculare perilesionale. Ipotizzando la presenza di una membrana neovascolare coroideale abbiamo eseguito una iniezione intravitreale di ranimizumab con recupero dell’acuità visiva. Dopo un follow-up di circa due anni il visus si mantiene buono.

inizio pagina