Home > Riviste > Minerva Medicolegale > Fascicoli precedenti > Minerva Medicolegale 2014 September;134(3) > Minerva Medicolegale 2014 September;134(3):183-91

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

  PRECARIETÀ E SALUTE: UN APPROCCIO MULTIPROFESSIONALE 

Minerva Medicolegale 2014 September;134(3):183-91

Copyright © 2014 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

La medicina legale occupazionale di fronte alla precarietà: una proposta operativa

Falcetta R.

Struttura Complessa di Rischio Occupazionale Ospedaliero, Azienda Ospedaliera Universitaria Città della Salute, Torino, Italia


PDF


La giornata di studio del 30 maggio 2014 su:”Precarietà e salute”, parte dall’assunto che solo una comprensione piena del fenomeno della precarietà consenta di fornire risposte che, necessariamente, devono avvenire su più livelli: di politica economica, di politica sociale e, conseguentemente, di politica sanitaria. Dopo avere, quindi, fornito la definizione economica (Guy Standing) e socio politica (Marco Revelli) della precarietà nella seconda parte della mattinata sono stati affrontati i risvolti psicologico occupazionali (Daniela Converso) e epidemiologici (Angelo D’Errico) della precarietà. In pratica quali sono le patologie nell’organizzazione del lavoro derivanti dall’esplodere del fenomeno e quali le patologie sull’individuo che, nell’ottica epidemiologica, sono (o è prevedibile che saranno) in aumento?
Infine l’eziopatogenesi delle patologie potenzialmente correlate con lo stress da precarietà (Laura Gianotti), la gestione in capo al medico competente in medicina del lavoro (Alberto Baratti) e le conseguenze medico legali occupazionali (Riccardo Falcetta) derivanti dal cambiamento radicale delle norme e della gestione, a fronte di una fonte del diritto (la Costituzione) che rimane a fare la guardia ai diritti non disponibili.

inizio pagina