Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2014 February;105(1) > Minerva Medica 2014 February;105(1):51-6

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Medica 2014 February;105(1):51-6

Copyright © 2014 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Osservazioni cliniche e sperimentali di leucociti del sangue periferico e cellule midollari nucleate dopo irradiazione locale

Zhang X. G. 1, Du A. N. 1, Geng C. 1, Guo F. 2, He M. 1, Gu F. 1, Wang J. 1, Song W. B. 1, Xu H. 1, Sheng W. 1, Liu Y. 1, Ye T. 1

1 Department of Hematology, Jiangsu University Affiliated Xuzhou Hospital (Xuzhou Tumor Hospital), Xuzhou, China; 2 Department of Clinical Laboratory, Jiangsu University Affiliated Xuzhou Hospital (Xuzhou Tumor Hospital), Xuzhou, China


PDF


Obiettivo. Lo scopo dello studio era di osservare l’impatto del danno midollare indotto da irradiazione locale sulla leucopenia.
Metodi. Per lo studio sull’uomo, cinque pazienti affetti da tumore sono stati sottoposti a radioterapia locale. Sono state effettuate aspirazione del midollo osseo per misurare la conta delle cellule nucleate e imaging ECT con zolfo colloidale 99mTc-Sc per esaminare la funzione del midollo osseo. Per lo studio sugli animali, cinquanta conigli neozelandesi bianchi sono stati divisi in 3 gruppi: gruppo di controllo non irradiato (N.=10), gruppo di irradiazione dell’addome (la zona di irradiazione non copriva midollo osseo) (N.=20), gruppo di irradiazione del torace (la zona di irradiazione copriva midollo osseo) (N.=20). La conta delle cellule nucleate è stata effettuata dopo la conferma dell’insorgenza della leucopenia.
Risultati. Il midollo osseo dei cinque pazienti è proliferato normalmente. L’imaging ECT non ha evidenziato alcuna anomalia nel modello di distribuzione del midollo osseo rosso. La funzione emopoietica era moderatamente attiva.
Conclusioni. La funzione mieloproliferativa soppressa non è pienamente responsabile per la leucopenia indotta da irradiazione.

inizio pagina