Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2011 April;102(2) > Minerva Medica 2011 April;102(2):103-8

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Medica 2011 April;102(2):103-8

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Rilevazione della nuova variante del virus in-fluenzale A/H1N1v in lavaggi broncoalveolari di pazienti adulti ospedalizzati durante la stagione invernale 2009/2010

Terlizzi M. E., Bergallo M., Astegiano S., Simeone S., Gambarino S., Sidoti F., Costa C., Cavallo R.

Virology Unit, University of Turin, Turin, Italy


PDF


Obiettivo. In questo studio sono riportati i dati di prevalenza del virus A H1N1v nel tratto respiratorio inferiore in una coorte di pazienti adulti ospedalizzati durante la stagione invernale 2009/2010. Di questi sono state analizzate le caratteristiche cliniche e gli outcome.
Metodi. Mediante l’utilizzo di un kit commerciale per la rilevazione del virus influenzale A H1N1v, sono stati analizzati retrospettivamente 130 lavaggi broncoalveolari (BAL) consecutivi (da ottobre 2009 a marzo 2010) di 101 pazienti.
Risultati. Diciannove/130 (14.6%) BAL di 17/101 (16.8%) pazienti sono risultati positivi al virus H1N1v. H1N1v è risultato significativamente più prevalente negli immunocompetenti. Per quanto riguarda le caratteristiche cliniche, H1N1 è risultato significativamente più prevalente in pazienti con insufficienza respiratoria o patologie respiratorie acute. Tredici pazienti sono deceduti nel periodo di studio e, di questi, tre (23,1%) sono risultati positivi a H1N1v, sebbene non sia stata evidenziata alcuna associazione significativa.
Conclusioni. Il nostro studio ha analizzato l’impatto clinico dell’infezione da virus influenzale H1N1v in una coorte di pazienti adulti ospedalizzati. Come riportato in altri studi, l’impatto del virus H1N1v è da considerarsi complessivamente moderato. Resta tuttavia da valutare il potenziale riassortimento con i ceppi circolanti nella stagione invernale 2010-2011 e la patogenicità di tali riassortanti.

inizio pagina