Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2008 August;99(4) > Minerva Medica 2008 August;99(4):411-5

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

REVIEW   

Minerva Medica 2008 August;99(4):411-5

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

La comunicazione medico-paziente: una prospettiva storica

Conti A. A. 1, 2, 3, Gensini G. F. 1, 2, 3

1 Department of Medical and Surgical Critical Care University of Florence, Italy 2 Foundation Don Carlo Gnocchi IRCCS S. Maria agli Ulivi, Florence, Italy 3 Italian Center for Evidence Based Medicine, Florence, Italy


PDF


La comunicazione medico-paziente è un tema che richiama una sempre maggiore attenzione nella comunità scientifica internazionale; questo tema stimola, infatti, un interesse che coinvolge molti e diversi contesti sanitari, da quelli accademici a quelli medico-legali. Nell’ambito accademico l’inserimento di corsi di comunicazione sanitaria nel curriculum degli studi appare come una acquisizione piuttosto recente, in considerazione del fatto che tale formazione specifica non sempre veniva vista come un momento educativo necessario nel passato. Nello scenario medico-legale è bene ricordare che, tra i principali determinanti di contenzioso medico-legale, figura proprio una trasmissione di informazioni sanitarie non corretta, non completa o non esistente. La comunicazione medico-paziente è pertanto una tematica estremamente attuale, le cui radici storiche affondano, nel mondo occidentale, nel cosiddetto Giuramento di Ippocrate. In questo articolo vengono discussi i fondamenti storici e l’evoluzione diacronica della comunicazione medico-paziente, e vengono presentati i principali modelli comunicativi del passato (gli approcci medico-centrico e morbo-centrico) e del presente (i paradigmi paziente-centrico e persona-centrico). Al giorno d’oggi una comunicazione chiara, corretta, completa è una esigenza primaria del medico, del paziente/persona e di tutti i livelli organizzativi dei sistemi sanitari. Di conseguenza, ogni medico, e più in generale ogni operatore sanitario, deve imparare a comunicare efficacemente nel corso del suo curriculum, ed è chiamato ad affinare e rinforzare continuamente questa competenza nell’arco della sua carriera professionale.

inizio pagina