Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2004 February;95(1) > Minerva Medica 2004 February;95(1):35-52

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi PROMO
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

REVIEW   

Minerva Medica 2004 February;95(1):35-52

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Fibromialgia: stato dell’arte

Fietta P.


PDF


La fibromialgia (FM) è un'affezione comune e complessa, definita come persistente e diffuso dolore muscolo-scheletrico, in presenza di punti dolorosi elettivi («tender points», TPs) in specifiche sedi anatomiche. Spesso coesistono sintomi disautonomici e funzionali, quali ipotensione ortostatica, tachicardia, intolleranza allo sforzo, astenia intensa, disordini del sonno, turbe cognitive, distress psicologico, parestesie, cefalea, distubi genito-urinari, sindrome del colon irritabile e discinesia colecistica. L'eziopatogenesi dell'affezione è, a tutt'oggi, ignota, ma, in corso di FM, sono state dimostrate alterazioni dei sistemi di controllo della nocicezione, nonché disfunzioni neuro-endocrine e autonomiche. Giacché sinora non sono stati identificati specifici marker sierologici o strumentali della sindrome, la ricerca dei TPs ne costituisce l'unico reperto obiettivo utile per la diagnosi. La messa a punto di un'efficace terapia della FM è ostacolata dall'incompleta comprensione dei suoi meccanismi patogenetici. Le più recenti acquisizioni riguardanti la FM vengono passate in rassegna.

inizio pagina