Home > Riviste > Minerva Medica > Fascicoli precedenti > Minerva Medica 2002 October;93(5) > Minerva Medica 2002 October;93(5):413-8

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Medica 2002 October;93(5):413-8

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

The prevalence of pathological gambling in Romanian teenagers

Lupu V., Onaca E., Lupu D.


PDF


Obiettivo. La liberalizzazione del modo di vivere degli adolescenti in Romania ha conosciuto un incremento spettacolare dopo il 1989; un aspetto rilevante è rappresentato del gioco d'azzardo. L'obiettivo del presente studio è di analizzare i vari aspetti del gioco d'azzardo tra gli adolescenti in Romania.
Metodi. Lo studio include 500 adolescenti provenienti da 3 diversi distretti romeni. Tra essi, 43,4% erano di sesso maschile e 56,6% erano di sesso femminile con un'età media di 16 anni (range 14-19 anni). È stato applicato un questionario simile al «The 20 questions of the Anonymous Gambling American Association», composto da 20 domande con riferimento ad età, sesso, famiglia, consumo di droghe, risultati scolastici e tipo di gioco preferito, somme scommesse.
Risultati. I risultati dello studio sono stati: 34 (6,8%) adolescenti erano giocatori patologici, 28 (82,36%) maschi e 6 (17,64%) femmine, con un rapporto M:F 1:4,6. L'età media all'inizio del gioco d'azzardo era 13,25±1,51 anni. La maggioranza (82,35%) preferiva giochi di gruppo mentre solo il 17,64% giochi individuali. Circa la metà (47,5%) giocava quasi giornalmente e il 38,2% una volta a settimana. La frequenza dei vari giochi d'azzardo era: pool (55,88%), poker (35,29%), bingo (32,35%), pallacanestro a scommessa (5,88%), black-jack, roulette e craps (2,94% ciascuna). Il gioco d'azzardo era la causa principaledell'assenteismo e di modesti risultati scolastici nel 64,7% e 52,94% dei casi rispettivamente.
Conclusioni. Il presente studio rivela risultati preoccupanti per quello che riguarda l'incremento notevole del gioco d'azzardo tra gli adolescenti romeni (6,8% giocatori patologici), paragonati ad esempio a quelli britannici (6%).

inizio pagina