Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2011 August;63(4) > Minerva Ginecologica 2011 August;63(4):343-9

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

 

ARTICOLI ORIGINALI   

Minerva Ginecologica 2011 August;63(4):343-9

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Mirena, un’esperienza italiana

Bastianelli C., Farris M., Rapiti S.

Department of Obstetrics and Gynecology, La Sapienza University, Rome, Italy


PDF


Obiettivo. Scopo di questo studio era valutare l’azione di un sistema intrauterino liberante levonorgestrel (LNG-IUS) sui caratteri del ciclo mestruale, la qualità della vita e la sessualità.
Metodi. Sono state arruolate, presso il Servizio di Pianificazione Familiare del Dipartimento di Ginecologica dell’Università La Sapienza di Roma, 128 donne, che soddisfacevano i criteri di inclusione nello studio. Il protocollo prevedeva visita ginecologica ed esame ecografico basale, ripetuti dopo 1, 3, 6, 12 e 36 mesi, e la raccolta di notizie sul flusso mediante un diario mestruale.
Risultati. Durante 7 308 donne/mese di osservazione non si è verificata alcuna gravidanza. Il flusso mestruale si è ridotto in tutti i casi, in quantità e durata. Nel 93,7% si è manifestato spotting risolto entro i primi sei mesi. Cinque soggetti hanno richiesto la rimozione anticipata: due per desiderio di gravidanza verificatasi entro sei mesi; tre per intolleranza psicologica all’amenorrea. Si è manifestata tensione mammaria nel 35% dei casi regredita entro sei mesi, in tre donne presenza di cisti ovariche risolte spontaneamente entro 60 giorni.
Conclusioni. Lo LNG-IUS ha confermato di essere un sicuro contraccettivo, efficace nel trattamento del sanguinamento uterino anomalo riducendone quantità e durata, interferendo positivamente sulla qualità della vita.

inizio pagina