Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2010 August;62(4) > Minerva Ginecologica 2010 August;62(4):373-80

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

  CONTRACCEZIONE 

Minerva Ginecologica 2010 August;62(4):373-80

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Trattamento dell’endometriosi: un approccio ormonale

Budinetz T. 1, Sanfilippo J. S. 2

1 Department of Obstetrics and Gynecology Geisinger Medical Center, Danville, PA, USA; 2 Department of Obstetrics, Gynecology and Reproductive Sciences, University of Pittsburgh School of Medicine, Pittsburgh, PA, USA


PDF


L’endometriosi continua ad essere una patologia che affligge le donne in età riproduttiva. Essa è una patologia cronica che determina una riduzione della qualità di vita, infertilità, ed aumentati costi sociali. Il gold standard della diagnosi rimane tuttora la visualizzazione e/o la biopsia delle lesioni al momento della diagnosi intraoperatoria, per via laparoscopica o laparotomica. L’intensità del dolore non correla con lo stadio dell’endometriosi, che complica il trattamento. Le terapie ormonali sono state a lungo uno dei trattamenti dell’endometriosi. L’obiettivo della terapia è l’alleviamento del dolore, mancando una cura definitiva. Alcuni regimi terapeutici utilizzano esclusivamente la terapia ormonale, altri la combinano con l’escissione chirurgica delle lesioni. Sebbene le terapie ormonali siano utili ad alleviare o annullare i sintomi, esse falliscono nel trattamento dell’endometriosi associata all’endometriosi. Pertanto, coloro che desiderano avere una gravidanza dovrebbero essere escluse dal trattamento ormonale nel breve termine. Futuri studi sono necessari per comprendere la fisiopatologia e per disegnare un trattamento mirato e specifico.

inizio pagina