Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2007 April;59(2) > Minerva Ginecologica 2007 April;59(2):199-201

ULTIMO FASCICOLO
 

JOURNAL TOOLS

eTOC
Per abbonarsi
Sottometti un articolo
Segnala alla tua biblioteca
 

ARTICLE TOOLS

Estratti
Permessi

 

CASI CLINICI   

Minerva Ginecologica 2007 April;59(2):199-201

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Tumore primitvo neuroectodermico a sede sovratentoriale (PNET) durante la gravidanza: caso clinico

Ulivieri S. 1, Oliveri G. 1, Filosomi F. 2, Petraglia F. 2

1 Department of Neurosurgery, Santa Maria alle Scotte Hospital, Siena, Italy 2 Department of Obstetrics and Gynecology, Santa Maria alle Scotte Hospital, Siena, Italy


PDF


Descriviamo il caso di una giovane primipara di 18 anni a cui,durante il secondo trimestre di gravidanza, fu diagnosticata una neoplasia cerebrale a sede sopratentoriale. L’ipertensione endocranica responsabile di cefalea e diplopia e un’emiparesi all’emisoma di sinistra costituivano i principali sintomi d’esordio. Durante la XX settimana di gestazione la paziente venne cosi sottoposta ad intervento chirurgico con una craniotomia fronto-temporale ed exeresi completa della lesione. Le indagini immumoistochimiche eseguite rivelarono trattarsi di un tumore primitivo neuroectodermico. Tre mesi dopo la dimissione la paziente accusò nuovamente cefalea con apatia e una risonanza magnetica dell’encefalo documentò nuovamente la presenza di recidiva tumorale in sede temporale destra per la quale fu necessario un nuovo intervento chirurgico preceduto questi da parto cesareo. Seguirono cicli di radioterapia e chemioterapia che proponiamo.

inizio pagina